ASCOLI PICENO – Presentata oggi 26 giugno la decima edizione delle gare giovanili della Quintana di Ascoli in programma dalle 21 di venerdì 29 giugno, per poi proseguire sabato 30 e concludersi domenica 1 luglio.

Il presidente del consiglio degli anziani Massimo Massetti: “Porto i saluti di Antonella Palumbo e di tutto il direttivo. Abbiamo ascoltato le parole del sindaco Castelli che una volta ci disse che Ascoli era casa nostra, infatti questa è la decima edizione e sarà un campionato con numeri da record: ci saranno 40 squadre ed 850 ragazzi in gara divisi in 250 esercizi. Ciò non può che avere ricadute positive per la città, aspettiamo più di 2.500 persone; 16 gruppi pernotteranno ad Ascoli, una decina nella vallata, più altri a San Benedetto e nel vicino Abruzzo. Le ricadute ci saranno anche in termini di pasti, per ristoratori e locali, abbiamo calcolato che verranno consumati 12mila pasti: forte è il legame con il Wap, ringrazio il presidente Di Sabatino sempre disponibile a collaborare”.

“Dopo dieci campionati non era facile trovare qualcosa per rinnovarsi – prosegue Massetti – Abbiamo puntato su “La combusta” di Corinaldo che ci farà vedere una tecnica diversa di sbandierare, una forma molto teatrale. Ci tengo a sottolineare il messaggio bellissimo che i capisestieri hanno dato ai volontari: pensate che in questi tre giorni siamo i padroni di casa e che dobbiamo ospitare amici a cui teniamo tantissimo. Tutti devono capire che facciamo parte della stessa squadra, con la città e le attività commerciali dobbiamo lavorare insieme per lo stesso obiettivo”.

Il sindaco di Ascoli Guido Castelli: “Abbiamo trovato un modo per far diventare la Quintana uno strumento stabile di promozione della città, grazie alle bandiere riusciamo a dilatare il tempo. Ricordo che quando iniziai la mia avventura da sindaco vedevo che la bandiera era poco considerata, in seguito è diventata parte del sistema. E’ importante sottolineare come questa manifestazione sia basata tutta sul volontariato e come crei legami”.

Ascoli sta crescendo molto – conclude l’assessore Massimiliano Brugniin termini di presenze e di notorietà a livello nazionale, ciò accade grazie all’iperattivismo di Massimo Massetti e di tutta la Quintana. Mettere in campo per questa manifestazione 200 volontari vuol dire molto, la Fisb si è sempre impegnata molto per la città. Nell’organizzazione è presente l’associazione Wap, si sono attivati ed organizzeranno il brindisi di benvenuto. Ringrazio tutti i Sestieri e tutta la Quintana per quello che fanno”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte)