ARQUATA DEL TRONTO – “La Rocca di Arquata è il simbolo dell’intero territorio e uno dei pochi beni architettonici rimasti in piedi dopo il terremoto. Chiediamo che il cartellone pubblicitario dell’impresa di costruzioni che si è occupata della messa in sicurezza venga rimosso, per rispetto dell’importanza storica e simbolica del nostro Castello”.

Questo il commento della maggioranza degli arquatani, che si sono sentiti offesi dal gesto indelicato della ditta di costruzioni.

La Rocca, fortezza medievale del 1300, è stata ultimata la prima fase dei lavori, ovvero la messa in sicurezza, dopo sei mesi di lavoro. Fondamentale questo tipo di lavoro, per garantire la solidità della struttura.

Viene dunque richiesta maggiore sensibilità all’impresa di costruzione, in un momento difficile come quello del post sisma. Gli abitanti esigono la rimozione del cartellone che copre quasi completamente la visibilità della Rocca, dalla strada principale sottostante.

Aggiornamento ore 17, è stato rimosso il cartellone pubblicitario. L’impresa di costruzioni ha compreso le richieste della popolazione, dimostrando quanto il dialogo superi qualsiasi ostacolo.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 2 oggi)