ANCONA – “Il comportamento degli esponenti del Partito Democratico è prossimo alla barzelletta, non fosse che le loro mosse politiche provocano costantemente danni serissimi ai cittadini. L’emendamento presentato in Parlamento da inserire nel Dl Terremoto, col quale si vieta la costruzione di centri commerciali da qui al 2020, è l’ennesimo sfregio perpetrato dai Democratici ai danni dei terremotati: il decreto va approvato subito, perché ci sono centinaia di persone che aspettano da mesi un alleggerimento della burocrazia e che rischiano denunce penali per le loro case provvisorie considerate abusive. Il Pd è stato al governo nei due anni successivi alle scosse del 2016, perché non ha provveduto allora a predisporre lo stop a nuove strutture commerciali nell’area? Non penso proprio che avrebbe incontrato ostacoli dal M5S“.

Così Mauro Coltorti (M5S), presidente della VIII commissione Infrastrutture e Trasporti del Senato in una nota.

“Al solito – si legge nella nota – ci troviamo di fronte a voltafaccia puramente strumentali: ora che sono all’opposizione i rappresentanti del Pd spingono per decisioni politiche sulle quali erano nettamente contrari quando erano maggioranza. Il caso del centro commerciale a Piediripa di Macerata, voluto dal Pd e ora affossato in consiglio comunale anche grazie al Pd, è l’emblema di questo opportunismo politico”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)