ASCOLI PICENO – “Rafforzare sempre più la sinergia con la Corea del Sud, nel nome della musica e non solo”.

Così questa mattina, 17 luglio, nella sala De Carolis e Ferri a palazzo Arengo ad Ascoli, il Sindaco Guido Castelli ha ricevuto la visita di Shim Euidoo e di Lee Wooseoung, rispettivamente presidente e direttore artistico della Yewon Arts University di Seul. Da ben 14 anni si tengono allo Spontini corsi di perfezionamento nelle arti musicali, sia nel periodo invernale che in quello estivo. Oltre al Sindaco erano presenti il manager Gook Incheol, direttore dei corsi per stranieri ed ex allievo del compianto tenore ascolano Antonio Galiè e la coordinatrice dell’istituto Spontini profesoressa Maria Puca che hanno mostrato ai graditissimi ospiti asiatici le bellezze artistiche, storiche e culturali, nonchè il palazzo Pacifici.

“Da oltre dieci anni ospitiamo all’interno dell’istituto Spontini allievi coreani che scelgono Ascoli per perfezionarsi nella disciplina del canto – afferma il primo cittadino Guido Castelli – Mediamente si alternano in città gruppi di 100/120 persone tra gennaio e luglio. Proprio nello scorso mese di gennaio gli allievi presenti erano 67, ora ce ne sono 58. Tra loro ci sono istruttori e maestri scelti ad hoc. Oggi ho avuto il piacere di conoscere il presidente e il direttore artistico di una delle più importanti Università di Seul, i quali stanno pensando di far effettuare dei master in Italia ai propri studenti, non solo di carattere musicale , ma anche in altre materie, tra cui la conservazione dei beni culturali – conclude il sindaco – Elemento, quest’ultimo, che si sposerebbe alla perfezione con le tante presenze quotidiane di studenti che frequentano l’Università di Camerino. Quindi ciò rappresenta un vantaggio, non solo dal punto di vista del prestigio ma, soprattutto da quello economico: infatti l’alto perfezionamento del sapere è una delle traiettorie principali per il futuro di Ascoli”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 44 volte, 1 oggi)