OFFIDA – Valorizzato un altro angolo del centro storico di Offida. Nella pomeriggio del 21 luglio è stata inaugurata Piazza Valorani che è tornata alla luce dopo la riqualificazione.

Per la pavimentazione è stata utilizzata una pietra arenaria posizionata, come tradizione vuole, a cerchi concentrici. Inoltre è stata riportata alla luce la Fontana del Mietitore, costruita in una fonderia francese dell’ 800. L’intervento è costato 100 mila euro.

“Il patrimonio storico culturale – ha commentato l’Assessore alla Cultura, Isabella Bosano –  è il nostro grande bagaglio. Valorizzandolo continuiamo a rendere forte le radici della città”

La piazza prende il nome di Vincenzo Valorani, un valente medico e letterato nato in provincia di Ancona ma cresciuto a Offida, dove ha iniziato i suoi studi, per poi proseguirli a Bologna. Valorani aveva sempre conservato un bellissimo ricordo di Offida e ci tornava volentieri nei periodi di riposo. Quando è morto, nel 1852, ha regalato tutti i suoi averi ai poveri offidani

La riqualificazione di tutta l’area non è però terminata, infatti, l’Assessore Davide Butteri ha sottolineato che sarà sistemata in seguito anche l’area verde.

“Questa è una delle eccellenze di cui Offida beneficia – ha spiegato l’Assessore Piero Antimiani  -. sono 10 anni che cerchiamo di rivitalizzare il centro storico che è il nostro patrimonio da conservare e valorizzare”.

“Come opera pubblica progettata – commenta l’Assessore Roberto D’Angelo – è la più bella e arriva nella fase terminale del nostro mandato. Aver restituito a Offida degli spazi sociali è un grande motivo di orgoglio di crescita”.

Prima di tagliare il nastro, tenuto dai piccoli offidani, che saranno i nuovi utilizzatori della piazza, il Sindaco Valerio Lucciarini ha precisato che sarebbe uno sfregio fare le strisce pedonali su una pavimentazione così bella e visto che Piazza Valorani non sarà più adibita a questo, il Comune, per fronteggiare l’esigenza di parcheggi, ha acquistato una nuova area, sempre centrale, in cui sorgerà il Piazzale Borgo d’Italia.

“Quando ragionavamo sul titolo della inaugurazione – continua Lucciarini – abbiamo pensato al Valore della Bellezza che sta nei colori che in questo momento vedo innanzi a me. Questa riqualificazione la dobbiamo al grande lavoro degli Uffici tecnici, senza di loro sarebbe stato difficile ottenere risultati simili. Dobbiamo corrispondere ai cittadini secondo le loro esigenze con tutto il nostro impegno. Facciamo così il nostro dovere. Questa è stata la nostra cifra da quasi un decennio, non ci siamo mai tirati indietro di fronte a scelte risolutive che collimavano il bene collettivo. Viviamo in uno dei comuni più belli di Italia e non perché è scritto su una targa, ma per la levatura artistica che abbiamo. Abbiamo bisogno di vivere queste piazze di guardarci un po’ di più per essere sempre una comunità unità”.

Il Sindaco ha anticipato anche che a giorni partirà la riqualificazione di viale 4 novembre e del piazzale Loris Annibaldi.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte)