ASCOLI PICENO – Hanno tra i 16 e i 17 anni, al 90% sono maschi e sono soprattutto albanesi e pakistani. Sono i minori stranieri non accompagnati accolti nelle Marche per i quali è garantita assistenza fino al compimento della maggiore età.

La provincia più virtuosa è Pesaro Urbino, con maggiori strutture di accoglienza. Fanalino di coda Ascoli Piceno.

Al 30 giugno di quest’anno erano 205 quelli presi in carico in tutta la regione e ospitati su un totale di 235 posti disponibili.

Il quadro della situazione, dove emergono anche criticità sul dopo accoglienza, è finito nel report 2018 presentato oggi 27 luglio dal Garante dei diritti delle Marche Andrea Nobili.

“Li abbiamo voluti conoscere – ha detto Nobili – tutti quanti. Io sono stato nelle comunità di accoglienza. Ognuno di loro ha una storia e un progetto migratorio che non è di rimanere in Italia, ma di raggiungere i propri congiunti, spesso in Germania o comunque in Paesi del nord Europa. Un progetto migratorio che fa emergere anche una delle criticità del sistema”


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 51 volte, 1 oggi)