AMANDOLA – Nel pomeriggio del 31 luglio si è svolta un’altra tappa del Festival ideato per rilanciare le zone montane marchigiane dopo gli eventi sismici del 2016.

Ad Amandola, nel silenzioso altipiano di Casalicchio, uno dei borghi rurali di epoca medievale più isolati del Comune, ubicato all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, si è svolta la “Festa a sorpresa” di “RisorgiMarche” per il compleanno di Neri Marcorè, l’ideatore della kermesse musicale.

Una folla di persone ha raggiunto il “palco verde” nonostante il caldo torrido e le elevate temperature. Ad aprire il concerto è stato Simone Cristicchi, insieme al Gnu Quartet, per completare l’esibizione interrotta a metà qualche settimana fa nel Maceratese a causa della pioggia.

Tra i presenti c’era molta curiosità per il “personaggio misterioso”. Infine l’ospite è stato svelato ed è apparso ai visitatori. La “guest star” era il cantante Ermal Meta accolto da applausi e ovazioni. Il compositore e polistrumentista albanese naturalizzato italiano, ha raccolto l’invito di Neri Marcorè e ha deliziato, e sta deliziando tutt’ora mentre scriviamo, la platea con i suoi successi.

Nel mezzo c’è stata una breve esibizione di Neri Marcorè, insieme al Gnu Quartet. Successivamente l’artista di Porto Sant’Elpidio ha presentato l’ospite, ringraziandolo per la presenza.

Ermal Meta si esibirà anche a San Benedetto del Tronto, concerto a pagamento, il 26 agosto al porto turistico.

AGGIORNAMENTO ORE 21  Sono 15 mila i partecipanti alla tappa di oggi, 31 luglio, a Casalicchio di Amandola, in provincia di Fermo, concepita come una festa a sorpresa anche per il compleanno di Marcorè, che compie 52 anni, e che sarà festeggiato questa sera nel dopofestival con una grande torta. Tra il pubblico anche il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. Meta si è aggiunto a Simone Cristicchi & Gnu Quartet che hanno recuperato un concerto interrotto il 6 luglio a causa della pioggia. “Ho voluto essere presente anche quest’anno a RisorgiMarche – ha spiegato il presidente Ceriscioli – per una rassegna che riempie i cuori dei tantissimi partecipanti. Un successo che porta decine di migliaia di persone a riscoprire i luoghi più belli delle Marche. Una risposta importante che restituisce speranze anche in termini economici a questi territori colpiti dal sisma. Un ringraziamento a Neri, ai sindaci e agli amministratori e a tutte le forze dell’ordine e protezione civile che garantiscono la sicurezza degli e la buona riuscita degli eventi”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 594 volte)