ASCOLI PICENO – Si sta per concludere l’edizione 2018 del Festival creato e realizzato lo scorso anno per rilanciare le zone montane marchigiane dagli eventi sismici del 2016.

Chiusura di “RisorgiMarche” affidata a Neri Marcorè e Gnu Quartet a San Giacomo, tra Ascoli Piceno e Valle Castellana (provincia di Teramo). Appuntamento il 2 agosto dalle 16.30, ingresso gratuito, con consueto DopoFestival nel capoluogo. Ecco tutte le informazioni utili.

Dalla città di Ascoli Piceno, che dista circa 20 chilometri, sarà possibile salire verso l’area concerto passando da Colle San Marco, ma si potrà accedere anche dai vicini Comuni abruzzesi di Valle Castellana e da Ripe, frazione di Civitella del Tronto. Dagli accessi stradali le auto verranno fatte confluire verso le aree parcheggio previste nella zona, sia il piazzale asfaltato “L. Ferri” che altre aree attrezzate per l’occasione, oltre che i parcheggi diffusi lungo le strade che precedono il centro abitato, per un totale di circa 4.800 posti auto.

Dal varco il pubblico dovrà proseguire necessariamente a piedi o in bicicletta risalendo per la comoda strada bianca che all’inizio attraversa parte dell’abitato di San Giacomo. Si prosegue per la strada sterrata a tornanti, con un progressivo aumento di quota, fino a giungere nell’area del concerto a ridosso degli impianti sciistici di Monte Piselli nel Comune di Valle Castellana.

Si tratta di un percorso non impegnativo che coprirà una distanza totale di 3,5 chilometri ed un dislivello di 250 metri con un tempo di percorrenza di circa un’ora escluse le soste, fino a raggiungere la quota di 1.350 metri e godere di un bellissimo panorama difficile da eguagliare, con una vista sul versante nord della Montagna dei Fiori in un fantastico scenario dei monti del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, in uno dei pochi posti in Italia dove è possibile sciare con vista verso il mare.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 644 volte, 1 oggi)