ASCOLI PICENO – Il Festival dei Due Parchi continua a respirare, e a far respirare, l’ossigeno puro di montagna, fino alle pendici del Monte Vettore, rinnovando anche in questa sua nona edizione i tradizionali appuntamenti lungo i sentieri e i tratturi del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e di quello del Gran Sasso e Monti della Laga. Appuntamenti attraverso cui coltivare l’arte di poter colorare l’immenso Parco del Mondo e di respirarne i profumi in ampolle di rare essenze di malus sylvestris e ribes multiflorum; quell’arte che è l’animus della vita. Ed ecco allora che la musica soave di un violino, scivola muovendosi tra i mille fili d’erba di un pentagramma che riecheggia tra i meravigliosi sentieri, attraversati in tutti questi anni dai tanti partecipanti giunti da tutto il mondo ad onorare le sapienti e preziose mani dei nostri nonni, degli Avi che hanno custodito e mantenuto un patrimonio unico e irripetibile. La corsa in montagna è riassaporare questa felicità fatta da piccoli e pregiati ingredienti miscelati dall’alchimia che solo lo sport, la natura e l’uomo riescono a ricreare con la spiritualità che inneggia la melodia del Benessere e l’amore per la Vita, per lo Sport e la Bellezza che ne deriva.

Domenica 12 agosto sarà, allora, la volta della tradizionale “Corsa e Camminata dei Due Parchi, Memorial Renata Fabriziani”, manifestazione giunta alla sua ottava edizione e aperta alla partecipazione di tutti coloro, runners, camminatori, famiglie, nonni, nipoti e bambini, che vorranno rinnovare il patto per la vita e la cura del territorio e trascorrere una giornata all’aria aperta. Per tutti il ritrovo sarà a Forca di Presta (stante la perdurante inagibilità dell’abitato della contrada Cammartina a Borgo di Arquata del Tronto) a partire dalle ore 8 per il ritiro dei pettorali sia della corsa competitiva che delle camminate. La partenza avverrà alle ore 9.30 e vedrà i corridori impegnati in un percorso di 13,5 km che attraversando esclusivamente sentieri tra rocce, boschi e le splendide alture dei prati, del Vettore, dei Monti della Laga, del bosco Farneto – quei sentieri dei “santi e dei ladroni”, dei pastori e dei legnaioli – da Forca di Presta scenderà fino all’altezza di Borgo di Arquata del Tronto per poi risalire al punto di avvio, alle pendici del Vettore, dove sarà posizionato l’arrivo. Per i camminatori, invece, saranno previsti percorsi più agevoli di 3 o 7 chilometri. Per iscrizioni ed informazioni: 0736.250818 – www.festivaldeidueparchi.it. L’evento è realizzato con la collaborazione tecnica della Polisportiva Antroposport e quella organizzativa della Antroposervice Sas e patrocinato dalla Regione Marche, dai due Parchi Nazionali, dai Comuni di Arquata del Tronto, Ascoli Piceno e Fermo e dal CONI Comitato Regionale Marche e Provinciale Ascoli Piceno.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 71 volte, 1 oggi)