ASCOLI PICENO – Ancora migliaia di visitatori ad incorniciare altri due appuntamenti attesi e di grande richiamo nel villaggio di Ascoliva Festival 2018: la visita di una delegazione dell’Ascoli Calcio e la prima gara delle massaie.

Due eventi che sono culminati in altrettante premiazioni: al presidente della società bianconera, Giuliano Tosti, è stato assegnato il Premio Ascoliva 2018, come ascolano che nell’anno in corso ha tenuto alto e valorizzato il nome di Ascoli anche a livello nazionale; a Carla Nepi, invece, è andato il premio per “L’oliva ripiena più buona fatta in casa”.

La gara delle massaie. Un folto pubblico, attento e molto divertito, ha assistito nel pomeriggio dello scorso 16 agosto alla gara delle massaie organizzata nell’ambito di Ascoliva Festival. Un’iniziativa apprezzatissima che ha visto la partecipazione di 8 agguerrite signore che si sono sfidate fino all’ultima oliva sotto la sapiente guida e la brillante conduzione del dottor Mauro Mario Mariano, noto angiologo e mangiologo.

Alla fine, dopo una preparazione e farcitura delle olive ripiene all’ascolana avvenuta “live” in piazza Arringo, davanti ai moltissimi spettatori, la giuria (composta oltreché dallo stesso Mariani anche dallo chef Zunica e da Valenti, Falcioni, Marcelli e Girardi) ha decretato la vincitrice, Carla Nepi, cui è stata assegnata la targa di Ascoliva per la più buona oliva ripiena fatta in casa.

Attestati di partecipazione a tutte le altre partecipanti: Maria Assunta Bastiani, Anna Maria Manfroni, Giulia Tecla Coccia, Piera Luzi, Domenica Di Pietropaolo, Gabriela Marozzi e Giovanna Stipa. Nel corso della gara non sono mancante interviste in piazza del dottor Mariani a esperti e anche al pubblico presente. Una prima edizione, di questa gara delle massaie, assolutamente da incorniciare.

L’Ascoli Calcio e il premio Ascoliva. Tante presenze, sempre nella giornata del 16 agosto, ad Ascoli Festival, anche per la visita di una delegazione dell’Ascoli Calcio guidata dal presidente Giuliano Tosti, dal socio Gianluca Ciccoianni e dal tecnico, mister Vincenzo Vivarini (erano presenti anche gli altri componenti dello staff tecnico Zambardi, Milani, Monticciolo, Del Fosco e il club manager Lillo).

I rappresentanti dell’Ascoli hanno cenato all’interno del Giardino dell’oliva, in piazza Arringo, con le prelibatezze preparate dai produttori presenti al festival e poi si sono sottoposti a qualche domanda davanti a moltissimi tifosi presenti. Tosti, Ciccoianni e mister Vivarini hanno parlato del mercato, del settore giovanile, del calendario e della campagna abbonamenti. Tosti ha anche consegnato una maglia bianconera agli organizzatori del festival, sottolineando il fatto che, per stare in tema enogastronomico, è stata scelta la maglia di Padella.

A seguire, la cerimonia ufficiale del Premio Ascoliva 2018 che ha visto assegnare il riconoscimento proprio allo stesso Giuliano Tosti, nella sua veste di imprenditore, anche per gli eccellenti risultati ottenuti con la sua produzione di olio di qualità (arrivato anche sulla tavola di Hollande a Parigi), oltreché per la grande passione e capacità nel settore calcistico che sono state determinanti per restituire orgoglio e un forte senso di appartenenza a tutti i tifosi bianconeri. Applauditissimo, Tosti ha ringraziato anche un po’ emozionato ed ha ribadito la sua grande convinzione nell’operare sempre per valorizzare, costantemente, il territorio ascolano.

Sabato 18 agosto in programma un’altra novità: alle ore 19, c’è un aperitivo tutto particolare. Si tratta di “Aperioliva”, un’iniziativa tutta da gustare delle aziende Meletti, Paoletti e Varnelli.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 193 volte)