CASTEL DI LAMA – Dal 30 agosto al 2 settembre, torna a Castel di Lama la manifestazione più importante: la Fiera del SS Crocifisso.

Il Sindaco Mauro Bochicchio: “Quest’anno tocca a noi. Il punto cardine della manifestazione sarà il food a km zero con la collaborazione della Coldiretti, della Camera di Commercio e di Papillon con Giuseppe Talamonti. Il menu sarà più ricco e ampio, rispetto al passato e a Km zero, che è uno dei punti cardine del Movimento 5 stelle, inoltre, il cibo verrà somministrato su materiale compostabile”

Quella della Fiera del SS. Crocifisso è una tradizione che va avanti da 24 anni: anche quest’anno gli espositori saranno un centinaio con la novità di un taglio più agricolo dell’evento.

“Partimmo con l’idea del taglio agricolo, già all’indomani della passata edizione –  ha commentato il presidente della Camera di Commercio, Gino Sabatini- Pensammo che, se avesse avuto un forte imprimatur sul mondo zootecnico, la fiera sarebbe entrata prepotentemente nel panorama marchigiano. Tutto ciò affinché anche la Camera di Commercio unica regionale che si costituirà l’anno prossimo – e che sostituirà le Camere di Commercio locali –  continui a contribuire alla Fiera”.

L’Amministrazione ha palesato il grandissimo lavoro di sinergia che caratterizzerà la prossima edizione, che sarà interamente organizzata dall’ente pubblico. Tra le novità, lo spazio food a Km zero, gestito da Giuseppe Talamonti di Papillon che ha pensato a un menu affidandosi per l’approvvigionamento alla Coldiretti. “Un Menu allettante – commenta Talamonti – considerando la qualità del prodotto, la varietà dei piatti e il prezzo”.

“Saremo protagonisti all’interno della fiera – spiega  il presidente della Coldiretti Ascoli e Fermo, Armando Marconi  – con cibo e un convegno in cui saranno fornite le informazione della futura Pac (2020-2021) per investimenti per aziende”.

“Il territorio marchigiano è davvero pieno di eccellenze da promuovere”, aggiunge Alessandro Visotti, direttore di Coldiretti Ascoli Fermo. E non solo in Italia. Al taglio del nastro, che ci sarà il 30 agosto alle ore 16, parteciperà anche il console della Moldavia, Roberto Galanti e alla fiera ci sarà anche uno stand moldavo con dei prodotti tipici e un video di promozione turistica. “Un’opportunità per creare una  futura sinergia internazionale”, commenta Galanti.

Tornando alle novità, saranno dedicati diversi spazi ai bambini come la pista di pattinaggio il cui intrattenimento spetterà alla Ludobus. Infine la madrina della fiera sarà Emanuela Bassetti che l’anno scorso, con il suo quartiere Villa Sambuco, aveva vinto la sfida delle balestra. Sarà lei a premiare il nuovo vincitore.

“Vorrei dire solo una cosa in merito alla polemica  sul ritorno di Beppe Traini come espositore – conclude Bochicchio – Ha organizzato 20 edizioni della Fiera: mi sembrava giusto che ci fosse. Infine, ringrazio davvero tutto lo staff che sta lavorando per la Fiera”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 783 volte)