ASCOLI PICENO – Favorire l’integrazione sociale di giovani e adulti con disabilità, stimolando rispetto, accoglienza, motivazione, reciprocità, competenza e gratuità. Ecco gli obiettivi che si sono raggiunti con il percorso E-State con MeTe, che si è svolto dal 20 agosto al 7 settembre all’Aula Verde di Castel Trosino, e del quale si è fatto un resoconto questa mattina, 11 settembre, nella sala De Carolis e Ferri.

Tutto questo fa parte del progetto REMI (Rete Educativa Mete per l’Inclusione) organizzato da La Casa di Asterione in collaborazione con il Comune e la Fondazione Cassa di Risparmio.

Teatro sociale, musica e canto, disegno creativo, play circus lab e movimento creativo, questi i laboratori che hanno coinvolto gli studenti delle scuole primarie e secondarie di Ascoli Piceno.

Hanno partecipato alla conferenza stampa il Sindaco Guido Castelli, l’assessore Donatella Ferretti, il consigliere comunale Andrea Maria Antonini e Roberto Paoletti, fondatore de La Casa di Asterione e presidente della Bottega del Terzo settore di Ascoli


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 56 volte, 1 oggi)