OFFIDA – Si torna in classe, oggi 17 settembre, e i primi cittadini di Offida e Ripatransone mandano il loro augurio agli alunni.

“Questa mattina, assieme all’Assessore al Sapere e alla Conoscenza Isabella Bosano, come ad ogni inizio di anno scolastico, mi recherò a salutare i bambini e i ragazzi delle nostre scuole – afferma il sindaco di Offida, Valerio Lucciarini – Farò loro i più sentiti in bocca al lupo affinché il percorso scolastico sia l’arma in più da utilizzare dall’arsenale della vita. Dirò loro che devono apprendere dagli insegnati senza mai avere la presunzione di saperne di più, convinzione che non li deve condizionare neanche per un istante. Sono le insegnanti e gli insegnanti che hanno la verità della didattica, non ci sono mamma e papà che tengano. Ascoltare le lezioni della vita a casa dai propri genitori, così come dare seguito alle indicazioni dei maestri a scuola – prosegue il primo cittadino – Ci sono tante soddisfazioni nella vita ma, tra tutte, quella di terminare il percorso formativo scolastico raggiungendone i traguardi prefissati, è probabilmente la più intensa e intima soddisfazione di gratificazione che si possa provare. Valorizzare le differenze anche attraverso la specificità delle imperfezioni che ci rendono diversi gli uni dagli altri, è un patrimonio da monitorare e, laddove necessario, accompagnare affinché sia propedeutico alla crescita individuale. Pregherò loro di comprendere che le differenze, di ogni genere, non rappresentano limiti di espressione e di efficacia; che la ricchezza di cui dobbiamo nutrirci è tutta nello scambio sociale quotidiano tra i compagni di classe e i docenti – dichiara Lucciarini – Siate ambiziosi e che l’ambizione accresca la vostra voglia di conoscere, scoprire, crescere nella società e nella vita. Un compito in classe, una interrogazione, un lavoro, possono essere caratterizzati da errori ma l’errore non è mai fatale, mai irrecuperabile se lo si riesce a comprendere per poi decidere di non incorrere più nella sua dimensione – conclude il sindaco – Il tempo della scuola è il vostro tempo, la vostra occasione, una grande opportunità per diventare ciò che vogliate e ritrovarsi tali sapendo che ci si è riusciti grazie a tutti ma, innanzitutto e soprattutto, grazie a voi stessi. Buona scuola ragazzi. Buona vita”.

“L’inizio dell’Anno Scolastico rappresenta un passaggio importante per le vite dei ragazzi Ripani e quelle delle loro famiglie”. Il Sindaco di Ripatransone Alessandro Lucciarini De Vincenzi, l’Assessore all’Istruzione Stefania Bruni e l’intera Amministrazione Comunale vogliono quindi inviare all’intera comunità ripana gli auguri per “un fruttuoso cammino di crescita culturale che non coinvolga i soli studenti impegnati sui banchi di scuola ma tutta la cittadinanza”.

“Gli auguri vogliono essere rivolti anche alle Dirigenti degli Istituti Scolastici Cittadini Gaia Gentili (I.S.C.) e Rosanna Moretti (I.I.S. Fazzini – Mercantini) e a tutto il personale Docente e non Docente – si legge in una nota – L’Amministrazione Comunale di Ripatransone crede fortemente nel valore dell’istruzione come unico vero strumento di sviluppo sociale e culturale della comunità, per tale ragione ha ritenuto di primaria importanza la cura e l’adeguamento dei luoghi deputati allo svolgimento delle lezioni; fin dall’inizio del proprio mandato ha quindi indirizzato nonché seguito con costanza i lavori di riqualificazione dell’Istituto Scolastico Comprensivo Cittadino che hanno riguardato l’adeguamento sismico di parte dell’edificio, ad integrazione e completamento di quanto già svolto con i precedenti lavori eseguiti presso la struttura, la riqualificazione dei servizi igienici, il rifacimento degli infissi interni e la sistemazione della scalinata di accesso al cortile della scuola (da Via Da Sole) mediante l’utilizzo di specifici materiali in grado di rispondere alle condizioni meteorologiche spesso difficili nel corso dei mesi autunnali ed invernali – proseguono dal borgo ripano – Alla riqualificazione dell’edificio dell’I.S.C., a riprova della massima attenzione nei confronti dello svolgimento regolare delle attività scolastiche, si aggiungono i lavori di sistemazione della strada di Via Uno Gera che garantiranno la riabilitazione completa del traffico veicolare da e verso le scuole cittadine; si è reso necessario un riassetto temporaneo della viabilità per rispondere alle operazioni tecniche di cantiere, il monitoraggio costante dei lavori permetterà di ridurre al minimo i naturali disagi che saranno tuttavia funzionali alla restituzione alla città di un’importantissima arteria di transito – conclude il comunicato – Si parte quindi dalla Scuola per costruire la Ripatransone di domani, l’Amministrazione è quindi fiduciosa che tali investimenti saranno determinanti per garantire alla nuova generazione di ripani e alle proprie famiglie di poter condurre un percorso di crescita unitario in un ambiente sano e funzionale”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 65 volte, 1 oggi)