ASCOLI PICENO – Riprende il lavoro in casa Ascoli dopo il pareggio interno a reti bianchi contro la Cremonese, i bianconeri si preparano alla sfida che li vedrà protagonisti sabato 6 ottobre allo “Zaccheria” contro il Foggia.

A parlare è Lorenzo Rosseti tornato in campo dopo la serie di infortuni che lo hanno perseguitato dallo scorso anno: “Con la Cremonese potevamo aspirare ai tre punti, le occasioni ci sono state, è un campionato difficile e ci teniamo il punto fatto, anche perché la Cremonese è una buona squadra. Fisicamente devo riprendere i minuti ma sto bene, non ho fatto la preparazione ma mi sto riprendendo.

Ardemagni? – prosegue l’attaccante bianconero – E’ un giocatore di esperienza e di spogliatoio, dà consigli ed aiuta sempre, lo aspettiamo. Sono arrivati tanti giocatori nuovi ma si è creato un bel gruppo, la società ha fatto un ottimo lavoro. In Serie B tutte le partite sono difficili, a Foggia non sarà semplice ma dovremo fare la nostra partita. Obiettivi? Ragioniamo partita dopo partita, a fine anno vedremo quello che avremo fatto”.

L’infortunio dello scorso anno lo metto alle spalle – continua Rosseti – penso solo a questa stagione.Gli infortuni non aiutano, quando pensi di esserne fuori e devi nuovo rioperarti diventa dura, ma bisogna guardare avanti e cercare di superare queste situazioni. Io e Ganz era da tanto tempo che non giocavamo, questo sicuramente ha pesato però abbiamo fatto una buona partita, per un attaccante la testa è la cosa più importante. Con la Cremonese la squadra ha disputato una buona partita, rispetto all’anno scorso sono cambiati tanti calciatori, il clima è buono, siamo uniti e cerchiamo di fare quello che ci dice il mister”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 38 volte, 1 oggi)