ASCOLI PICENO – Esattamente 30 anni fa, il 9 ottobre 1988, al termine di Ascoli-Inter (match di serie A nella stagione 88-89), il tifoso ascolano Nazzareno Filippini con sassi e bastoni viene aggredito brutalmente da ultras interisti a poca distanza dallo stadio “Del Duca”.

Una ferocia inaudita e dopo trent’anni ancora non sono stati, ufficialmente, dati nomi e volti dei responsabili, appartenenti alla Curva Nord nerazzurra.

L’ascolano morirà dopo otto giorni di coma. Gli Ultras 1898 danno appuntamento a tutta la tifoseria, e non solo, per questa sera alle 21.30 di fronte alla targa dedicata al supporter, sul ponte “Costantino Rozzi” dietro la Curva Sud per ricordare insieme Nazzareno Filippini.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 179 volte, 1 oggi)