ASCOLI PICENO – Oggi pomeriggio i due giocatori bianconeri Carpani e Valentini ospiti in radio presso la sede del club dei tifosi, Veterani’74, tra le foto di Rozzi, Anastasi e Campanini, i vessilli bianconeri e i poster di chi ha fatto la storia del club, analizzano la situazione della squadra.

Il centrocampista ascoltano Gianluca Carpani torna a parlare dopo il lungo stop: “Intanto ringrazio i Veterani per questa bella iniziativa. Sto bene mi alleno già da 3 settimane ho già fatto una partita con la Primavera. Spero di tornare al più presto e di mettermi a disposizione del mister. Mi sono allenato tutti i giorni per riprendermi. Il gruppo è cambiato molto ma l’atmosfera è bella e positiva penso che faremo bene e ci toglieremo grandi soddisfazioni. Sto conoscendo ora il mister. Meritiamo di più a Foggia abbiamo perso qualche punto. Col Carpi ci stiamo preparando benissimo, li stiamo studiando dobbiamo portare a casa i 3 punti. Prima possibile raggiungere la salvezza.”

Torna al Del Duca un allenatore tanto amato come Castori che qui conquistò una miracolosa salvezza tu eri molto giovane come la ricordi: “Ero giovane ma era davvero poco prima del mio esordio qui, ho vissuto tante proprietà e tanti allenatori che ricordo con molto piacere.”

“Tutti i tecnici che ho avuto sono stati importanti, Destro in maniera particolare, con Cosmi avevo un bel rapporto e anche con il duo Maresca-Fiorin, ora sto conoscendo Vivarini che sta proponendo gioco e idee.”

Il difensore Valentini, ai box per infortunio: “Sto bene mi sto mettendo apposto fisicamente dopo 10 giorni di stop e terapie. Per Livorno potrei esserci è il mio desiderio. Non avevo avuto continuità in Spagna e qui la stavo avendo ma ora riprendiamo con forza. A Foggia abbiamo giocato bene siamo stati fortunati, una gara bellissima. La serie B è così. Tutti conosciamo il Carpi, dobbiamo giocare a calcio come sappiamo. C’è un bel gruppo siamo tanti nuovi bisogna continuare a lavorare perché non è facile i ragazzi lavorano sodo. Dobbiamo stare con i piedi per terra, e dopo guardare avanti. Bello stare qui e vedere tutte queste foto sulla storia dell’Ascoli, una piazza calda che ti riceve bene.”


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)