ASCOLI PICENO – Le Marche candidano i Monti Sibillini e la fascia appenninica regionale, che comprende i territori delle 13 Unioni montane nelle 5 province, a riserva Man and Biosphere (Mab, uomo e biosfera) Unesco.

Per la Regione, ha spiegato l’assessore Angelo Sciapichetti, “è uno dei progetti più importanti per il riconoscimento di un territorio vastissimo e bellissimo”.

L’obiettivo, da centrare nel 2021 con il progetto definitivo che verrà presentato a Parigi a settembre 2020, è valorizzare le aree interne, colpite in molti casi dal sisma, e creare opportunità di rilancio sostenibile partendo dalle bellezze naturali e dalle ricchezze enogastronomiche, dal tartufo al Verdicchio, e artigianali.

Un percorso per dare un futuro ed evitare il progressivo spopolamento alle aree.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 34 volte, 1 oggi)