ASCOLI PICENO – “Mi aspettavo che facessero votare anche noi, le province sono legate al territorio perché controllano l’Ato, quindi l’acqua e poi i rifiuti, l’ambiente, le scuole superiori e le strade”. Così ai nostri microfoni il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Peppino Giorgini che praticamente conferma che i consiglieri comunali pentastellati dell’Ascolano, nonostante un incontro in programma domani sera, non potranno votare alla provinciali del 31 ottobre. Colpa delle indicazioni che sono arrivate oggi dal Blog delle Stelle.

Giorgini non è d’accordo con la decisione e non lo nasconde. “La provincia può far nominare presidente Ato che poi controlla il gestore idrico, questo è il meccanismo con cui funziona il territorio. Adesso che governiamo il paese, certe logiche legate al passato, non hanno più un senso. Io non mi nascondo e lo dico”.

Poi la chiosa finale. “Non farci votare è un errore, evidentemente chi ha deciso questo non ha tenuto conto di queste dinamiche. Posso dire che noi volevamo dire la nostra su elezioni che controllano diversi aspetti, come quelli che ho elencato poc’anzi”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)