ASCOLI PICENO – Via libera all’unanimità dal Consiglio regionale delle Marche a una mozione sulla distribuzione gratuita di contraccettivi nei consultori pubblici, proposta da Fabrizio Volpini, Enzo Giancarli, Andrea Biancani, Francesco Giacinti (Pd).

Fuori dal coro Luca Marconi (Udc), contrario alla mozione “che sottintende elementi di natura ideologica: si tratta di “consultorio familiare e non sessuale” a quanto riporta una nota dell’Ansa.

L’atto impegna la Giunta “a dare indicazioni operative alle aziende sanitarie in merito all’offerta gratuita dei contraccettivi nei consultori pubblici per cittadini e cittadine di età inferiore a 26 anni”.

Ma anche alle donne in età compresa tra 26 e 45 anni nei casi di post intervento per interruzione di gravidanza (entro 24 mesi) con esenzione E02 (disoccupazione) o E99 (lavoratrici colpite dalla crisi), e nei casi di post parto (entro 12 mesi) con esenzione E02 o E99. Si chiede all’Esecutivo d’individuare la spesa di tali gratuità e di preventivare le risorse da inserire nel bilancio 2019.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte)