COMUNANZA – Appuntamento domenica 25 novembre in piazza Garibaldi a Comunanza per poter scoprire e assaporare tutti i prodotti dei Sibillini e non solo, alla Fiera di Santa Caterina.

E’ una delle più antiche e note fiere delle Marche, e negli ultimi anni ha recuperato risonanza e flussi di visitatori. La grande novità di quest’anno è che in Piazza Garibaldi trovare il Mercato della Terra con i suoi piccoli produttori locali e i prodotti genuini a km 0, tutti selezionati e rispondenti a disciplinari di qualità.

Un progetto nato ormai da più di un anno, dalla collaborazione del Comune di Comunanza e di Slow Food, con l’aiuto concreto della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno all’interno del Masterplan Terremoto, con l’obiettivo di risollevare l’economia del territorio montano dopo le difficoltà generate dal terremoto del 2016.

Un mercato che permette di ascoltare le esperienze, la storia dei produttori e dei loro prodotti e dà la possibilità di acquistare i prodotti tipici del luogo, in particolar modo dei Monti Sibillini. Un evento che consentirà anche di mangiare in maniera slow, come vuole la filosofia Slow Food, con le caldarroste preparate dalla Pro loco di Montemonaco e le bontà fritte di Patasibilla, e infine, di dissetarsi con la particolare birra dei Sibillini e il caratteristico vino cotto, tipico di questa stagione.

In questa edizione il tema centrale sarà ‘I prodotti dell’autunno’ e grazie al coinvolgimento della scuola primaria del paese, si potranno scoprire tutte le ricette, con gli ingredienti di stagione, che i bambini hanno recuperato dalle loro famiglie.

Un Mercato che ormai è un veicolo di promozione territoriale, e che favorisce la riscoperta di quella relazione, ormai perduta, tra produttore e consumatore.

La vicinanza con il Natale permette di iniziare ad acquistare i primi regali della stagione, tutti rigorosamente di qualità e da gustare.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)