ASCOLI PICENO – Ha dell’incredibile quello che è successo nella notte tra il 21 e 22 novembre all’ospedale “Mazzoni” dove un uomo è andato in escandescenza ed è stato bloccato con non poca fatica.

Ad Ascoli i carabinieri della locale Compagnia e della Stazione sono intervenuti al pronto soccorso su richiesta al 112 da parte del personale sanitario presente a causa di un 53enne residente a Folignano e conosciuto alle forze dell’ordine il quale, per motivi ancora al vaglio dei militari operanti (era comunque visibilmente alterato) aveva aggredito, urlando e sbraitando i due addetti alla vigilanza presenti di notte, danneggiando i locali dell’ospedale e allarmando non poco i pazienti.

Immediatamente due pattuglie sono intervenute sul posto e, dopo una breve colluttazione, i carabinieri sono riusciti a bloccare l’uomo che è stato portato in caserma e arrestato per danneggiamento, percosse, ingiuria, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.519 volte)