ASCOLI PICENO – Dopo gli importanti investimenti all’estero, tra cui quello milionario su New York con l’attivazione di vacanze studio a Manhattan, nella prestigiosa sede della “Pace University”, ora il Gruppo Giocamondo ha una nuova importante sede operativa a Roma, in zona Eur.

Una presenza strategica nella capitale, per il tour operator che continua a tenere alto il nome di Ascoli, con la quale si va a rafforzare e potenziare il posizionamento raggiunto ai vertici del settore turismo in Italia per quel che riguarda le vacanze per ragazzi. Una crescita costante che ora trova, dunque, una importante presenza anche direzionale e logistica.

E l’approdo a Roma rappresenta un po’ un segnale emblematico dello spessore e della reputazione di Giocamondo sul mercato italiano, oltreché su quello estero, tenendo conto che il Lazio rappresenta il bacino principale del Gruppo ed una presenza costante con propri uffici significa essere più vicini a famiglie, ragazzi, insegnanti, scuole, enti, aziende. Tutto questo tenendo ben salde le radici nel territorio di origine, ovvero Ascoli, laddove resta la sede centrale.

“Dopo aver costruito con tanti sacrifici – spiega il presidente e direttore generale di Giocamondo, Stefano De Angelis – un’organizzazione di alto livello e professionalità che ci ha permesso di raggiungere i vertici nazionali nel nostro settore, abbiamo ritenuto importante mettere la bandiera di Giocamondo anche a Roma, postazione strategica per il mercato turistico. E vedere il nostro marchio in uffici prestigiosi, al fianco di altre importantissime aziende, ci inorgoglisce ulteriormente per quello che siamo riusciti a fare”.

“E’ chiaro – aggiunge De Angelis – che per restare a certi livelli è indispensabile essere presenti in quella che è la principale piazza a livello nazionale perché è lì che si possono sviluppare le nostre strategie di crescita, ma vogliamo continuare a mantenere la nostra base ad Ascoli, dove sono le nostre radici, fieri anche di poter portare il nome della nostra città in tutto il mondo”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 2 oggi)