ASCOLI PICENO – Il Save Discovery Truck, un camion con semirimorchio allestito come un vero e proprio laboratorio interattivo grazie all’esperienza del Museo del Risparmio di Torino, fa tappa ad Ascoli Piceno.

Per tre giorni, dal 27 al 29 novembre, gli studenti delle scuole primarie e secondarie locali – che hanno espresso un immediato interesse all’iniziativa – saliranno a bordo per affrontare il tema della scarsità delle risorse, a cominciare dal denaro, e per riflettere sull’importanza di impegnarsi nella lotta contro gli sprechi, con appositi laboratori tematici dedicati anche alla sostenibilità e all’economia circolare.

In Piazza Ventidio Basso, verranno fornite conoscenze di alfabetizzazione finanziaria ai più giovani, attraverso un approccio ludico, mirato a insegnare a saper gestire le risorse economiche in maniera equilibrata.

S.A.V.E., iniziativa che percorre la Sostenibilità, l’Azione, il Viaggio, e l’Esperienza”, è un  progetto itinerante rivolto alle scuole primarie e secondarie, realizzato dal Museo del Risparmio, BEI Institute e Scania, con la collaborazione di Intesa Sanpaolo, che si svolge appunto a bordo di un veicolo Scania di ultima generazione equipaggiato come un museo del risparmio in miniatura.

Sono 22 le città e 8 le regioni che hanno aderito al “museo itinerante”, che coinvolgerà circa 10.000 studenti. Il Museo del Risparmio nasce nel 2012 a Torino per diffondere l’alfabetizzazione finanziaria attraverso materiali audiovisivi e interattivi, come filmati, interviste, animazioni teatrali, videogiochi, in grado di soddisfare la curiosità e il bisogno di approfondimento dei visitatori.

Il BEI Institute è fortemente impegnato nella riduzione dell’impatto ambientale, favorisce e incoraggia l’azione sociale, etica e ambientale positiva delle imprese. E’ parte del BEI Group, Banca Europea per gli Investimenti e Fondo Europeo per gli Investimenti.

L’obiettivo comune di Scania, Bei Institute e Museo del Risparmio è quello di trasformare lo scarto in valore, il risparmio in investimento consapevole, la tecnologia in strumento d’impatto positivo sull’ambiente e sul benessere della società.

“Siamo lieti di essere al fianco di questa innovativa iniziativa che coinvolge gli studenti sui temi del risparmio, dell’educazione finanziaria e della sostenibilità – ha sottolineato Tito Nocentini, Direttore Regionale di Intesa Sanpaolo -. Da un lato il risparmio è un atto di libertà, perché permette di realizzare i propri progetti, favorendo lo sviluppo economico. Dall’altro non dimentichiamo che i nostri giovani si trovano oggi a dover fronteggiare situazioni e soluzioni finanziarie più complesse di quelle vissute alla stessa età dai loro genitori. Come Intesa Sanpaolo riteniamo importante mettere a disposizione questo servizio nei territori dove viviamo e operiamo, come nel caso di Ascoli Piceno e delle Marche”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 151 volte, 1 oggi)