ASCOLI PICENO – La Cna di Ascoli pronta per la fatturazione elettronica.  “Come dimostrato dalla notevole presenza di imprese ai seminari informativi che abbiamo programmato su tutto il territorio provinciale – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna Picena – l’argomento è di grande attualità e interesse. Per questo, come Associazione, siamo già attivi per rispondere a tutte le esigenze delle aziende”.

L’appuntamento informativo è previsto giovedì 29 novembre dalle ore 17.30, presso la Camera di Commercio, nella Sala Gialla in via Luigi Mercatini 23 ad Ascoli.

Rivolgendosi agli uffici della Cna, le imprese riceveranno assistenza dagli uffici della Cna che assisteranno le imprese che hanno conferito alla Cna stessa la delega per poter operare per loro conto.

La Cna potrà inoltre trasmettere all’Agenzia delle entrate un’autocertificazione in cui si attesta che le deleghe cartacee ricevute dai propri assistiti sono conservate presso la sua sede e, all’occorrenza, in caso di verifiche, saranno rese disponibili agli organi di controllo.

Attivando il servizio in Cna l’utente potrà scegliere se richiedere alla stessa sia la compilazione che l’invio delle fatture elettroniche, oppure il solo invio. In entrambi i casi le fatture, come prevede la normativa, saranno conservate per dieci anni in un server dedicato e per il quale la Cna ha ricevuto specifica autorizzazione da parte dell’Agenzia delle entrate.

Chi è coinvolto nell’obbligo di fatturazione elettronica? L’obbligo riguarda tutti i soggetti residenti, stabiliti nel territorio dello Stato, a esclusione solo di coloro che sono in regime di vantaggio e minimi. Rientrano, quindi, nell’obbligo sia le fatture emesse a soggetti IVA (B2b), sia quelle per i consumatori finali (B2c).


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 97 volte, 1 oggi)