ASCOLI PICENO – Nella mattinata del 29 novembre il Gruppo Interforze istituito presso la Prefettura di Ascoli (coordinato dal Dirigente dell’Area I e composto da Ufficiali e Funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della locale Questura e dai rispettivi Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, coadiuvati e da funzionari del locale Ispettorato Territoriale del lavoro e da funzionari tecnici del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Ancona) ha effettuato, in attuazione del decreto del Prefetto Rita Stentella e sotto il coordinamento operativo del personale della D.I.A., l‘accesso ispettivo presso cantiere interessato ai lavori di realizzazione del Poliambulatorio Definitivo, opera pubblica in corso di esecuzione da parte dell’ATI “DE MARCELLIS MARCELLO” – “IDEA LEGNO SRL” ad Arquata del Tronto.

L’iniziativa si colloca nell’ambito delle attività preordinate ad assicurare la massima attenzione nei lavori pubblici che ricadono nelle aree del cratere e sono finalizzate a prevenire il rischio di interferenze da parte di imprese legate alla criminalità organizzata e a garantire la regolare esecuzione delle opere.

L’accesso al cantiere, effettuato in maniera tale da non ostacolare il regolare svolgimento dei lavori in corso, ha permesso di individuare il personale ed i mezzi impiegati dall’ATI DE MARCELLIS MARCELLO e IMPRESA IDEA LEGNO s.r.l. affidataria dell’appalto, il cui assetto societario, i rapporti contrattuali di fornitura e/o subappalti in essere, unitamente ai nominativi delle maestranze identificate e ai mezzi d’opera utilizzati all’interno del cantiere, saranno oggetto di approfondimenti e riscontri finalizzati a rilevare, nel contesto dell’ordinaria attività di prevenzione antimafia, qualunque eventuale problematica.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.