VENEZIA – Trasferta amara per i bianconeri di Vivarini che nella quindicesima giornata d’andata del campionato di Serie B perdono per una rete a zero al “Penzo” di Venezia con 522 tifosi al seguito. Prima dell’inizio del match rispettato un minuto di silenzio per il ricordo di Gigi Radice. Decide Citro il match all’82esimo con una zampata nell’area piccola su assist rasoterra di Litteri dalla sinistra.

L’Ascoli però era rimasto in dieci dal 72esimo quando l’arbitro prende l’assurda decisione di espellere Rosseti subentrato al 58esimo per doppia ammonizione. Il Venezia che nel primo tempo era andato molto vicino al gol in almeno tre occasioni raggiunge con questa vittoria i bianconeri a quota 19. Un peccato per l’Ascoli che aveva retto bene per quasi tutta la ripresa sulle iniziative di Di Mariano e Vrioni.

Le parole di Marsura del Venezia, al termine del primo tempo, ai microfoni di Dazn: “Abbiamo cominciato alla grande, sfortunati nonostante 3 occasioni nitide poi loro sono venuti fuori ma stiamo facendo una gran partita e possiamo vincere, secondo me il rigore su Bentivoglio era netto”

Le parole del match winner Nicola Citro: “Vittoria importante per noi dopo una grande prestazione a Foggia oggi altra grande prestazione, tutti siamo importanti e tutti danno un contributo importante e il mister ce lo chiede, ci fa stare bene e se lo merita dobbiamo fare tutto per lui ci ha dato la serenità che ci mancava anche per i risultati, puntiamo a fare un campionato importante, abbiamo la rosa per poterlo fare.”


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 82 volte)