OFFIDA – Resoconto di dieci anni di mandato in occasione del’ultima conferenza di fine anno dell’amministrazione Lucciarini. “Il sindaco ha tradotto la visione di Offida città in realtà” apre la conferenza il vicesindaco e assessore alla conoscenza e al sapere, Isabella Bosano, la quale prosegue: “Offida non è un piccolo borgo, ma una città. Questo è stato possibile grazie alla determinazione che ha portato alla realizzazione di importanti iniziative, tra cui il Festival nazionale di teatro amatoriale “Serpente Aureo”, che ha registrato sold out in tutte le serate, all’International Fof, ai concerti dei La Rua e di Fiorella Mannoia e molte altre manifestazioni. Inoltre, fondamentale è stata anche l’apertura di nuove attività commerciali, non solo nel centro storico”.

Continua Piero Antimiani, assessore alla dinamicità e alla comunità solidale: “Tutti i comparti, dallo sport  al turismo ai servizi sociali, si sono intersecati tra di loro. E’ grazie al lavoro di squadra che il programma prefissato è stato raggiunto e che Offida è diventata una città protagonista. Dopo dieci anni, si lavora con la stessa forza, voglia e passione dell’inizio e di voglia di fare ce n’è ancora tanta”.

Sulle opere di ricostruzione post sisma e sui successi nonostante le difficoltà del 2016 interviene l’assessore alla pianificazione e alla gestione, Roberto d’Angelo: “Il 2016 è stato un anno di opportunità ma anche di difficoltà, un anno che può essere definito la chiave di volta. Di fronte al terremoto abbiamo saputo tenere botta e i due anni successivi, 2017 e 2018, sono stati gli anni della ricostruzione durante i quali, grazie ai numerosi contributi ottenuti, sono iniziati i lavori di rimessa in sesto della scuola, del palazzo comunale, Sant’Agostino, Santa Maria della Rocca e del Museo. Nel corso di quest’ultimo anno, inoltre, sono stati realizzati lavori di asfalto e di riqualificazione di Piazza Vallorani, del cimitero e dei bagni pubblici e tante altre opere. In esecuzione i lavori su viale 4 novembre. Per il 2019 sono previsti ulteriori lavori al cimitero e per lo spogliatoio di Santa Maria Goretti. Altri successi realizzati in ambito ambientale nel 2018: infatti, è entrata in funzione l’isola ecologica e siamo al 65% della raccolta differenziata. Infine, all’ambito dell’agricoltura, quest’anno importante è stata l’iniziativa “Marche in vino veritas” di agosto, che ha messo insieme consorzi di Ascoli e Ancona, associazioni e sindacati”.

Si aggiungono al resoconto positivo dell’amministrazione Lucciarini il consigliere Alessandro Straccia, il quale spiega il successo delle politiche giovanili  e il capogruppo di “Offida solidarietà e democrazia”, Claudio Sibillini. Nelle parole di quest’ultimo: “In questi dieci anni sono state scritte dall’amministrazione pagine indelebili della storia di questa città. questi anni sono un modello da seguire per chi verrà dopo”.

Aggiunge l’amministratore unico di Enegie Offida, Enio Marchei: “Con la nevicata del 2016 siamo stati messi alla prova, ma siamo stati capaci di uscirne fuori. Siamo passati da una situazione di perdita a una fase di prevenzione dei danni con l’installazione di cabine metano di ultima generazione. Nel 2018 c’è stato un salto di qualità perché per la prima volta abbiamo rispettato il bilancio. Le reti di energia elettrica sono passate da 10 a 20 mila. Ci saranno meno dispersioni di corrente . Abbiamo inoltre pianificato per il 2019 un aumento di collaborazione con la società pubblica Centria per garantire migliori servizi.

A seguire, l’intervento del presidente delle strutture Forlini, Quinto Menzietti: “La casa di riposo e il centro diurno sono dei punti di riferimento non solo per Offida ma per tutta la vallata: i nostri pullmini per portare gli anziani al centro diurno arrivano fino a Monsampolo e Poggio di Bretta. Purtroppo, le nostre strutture sono piene e la lista d’attesa è lunga, ma se nel 2019 riusciremo a ristrutturare il secondo piano della casa di riposo potremo dare aiuto a tante famiglie. Per il decennale dell’apertura del centro diurno sono in programma, inoltre, degli incontri con medici neurologi sull’alzheimer”.

Conclude la conferenza stampa di fine anno il sindaco Lucciarini: “Quando si inizia il mandato con la cantina, simbolo di Offida, che sta per chiudere e si finisce con la cantina di Offida che emette dei vini tutti prenotati, si va oltre l’aspettativa. Questo ci dà la consapevolezza di tutto ciò che è stato fatto. La strategia ha saputo riconvertire un territorio in difficoltà in un territorio in grande sviluppo nei settori del turismo, agricoltura, ambiente, cultura e politiche sociali. Se penso alla cultura penso alle tantissime iniziative realizzate, come il Marche jazz and wine festival che ieri era sold out. Se penso al turismo penso alla riqualificazione del dopolavoro, diventato il salotto di Piazza del Popolo. Per non parlare dell’incremento dei parcheggi grazie ai lavori a “La Valle”, piazza Vallorani e piazzale borgo d’Italia, inaugurato tra qualche mese: se nel 2009 si contavano 181 parcheggi, nel 2010 sono saliti a  320 e oggi se ne contano ulteriori unità. In tema ambientale, penso alla realizzazione degli obblighi di legge sulla differenziata. In merito ai lavori pubblici, i risultati sono sotto gli occhi di tutti e viale 4 novembre ne è biglietto da visita, insieme a Piazza Annibaldi i cui lavori termineranno in modo puntuale nelle prossime settimane. Penso ai successi nell’ambito dei servizi sociali e all’utile nella chiusura dell’esercizio finanziario di Energie Offida”.

“In merito alla sicurezza – prosegue il primo cittadino- alcuni paragonano Offida a Detroit, ma i numeri dicono altro considerando che nel 2018 ci sono stati solo 5 furti in abitazioni private e 13 furti di auto e altri oggetti. Inoltre, dall’8 agosto (data dell’installazione dell’impianto di videosorveglianza) ad oggi sono stati registrati zero furti in centro storico. E’ in vista anche un progetto per la sicurezza di largo della Madonnetta che porta alla strada Mezzina, dove interverremo immediatamente nel giro di poche settimane. In tema di sanità, sono destinati al complesso ospedaliero 5 milioni di euro, che si sommano ad altri finanziamenti, per la ristrutturazione. In merito alla situazione post terremoto, entro 4 gennaio sarà espletato un bando per il campus scolastico.  Un’altra buona notizia è che Offida è ufficialmente entrata a far parte di un progetto di candidatura mondiale in rete per il riconoscimento Unesco del merletto a tombolo”.

Nell’augurare un buon anno a tutti gli offidani, Lucciarini aggiunge degli auguri speciali alle famiglie di Ciro Ciabattoni, Dario Troiani e Sergio Capretti: “Persone che ci hanno lasciato quest’anno e che hanno saputo lasciare un segno indelebile”.

 

Conferenza di fine anno ad Offida, le considerazioni del sindaco Valerio Lucciarini e della sua amministrazione

Posted by Piceno Oggi on Saturday, 29 December 2018


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 643 volte)