ASCOLI PICENO – “Realizzeremo un nuovo acquedotto e sarà il primo in Italia completamente antisismico”.

Queste le parole, riportate dall’Ansa,  di Erasmo D’Angelis, segretario generale dell’Autorità di bacino dell’Appennino centrale, durante al convegno “Sisma e crisi idrica” presso la sede del Ciip (Consorzio idrico integrato) di Ascoli Piceno.

“La settimana prossima avremo un incontro al Ministero per passare alla fase operativa del nuovo acquedotto di Pescara del Tronto che – si legge nella nota – diversamente da quello attuale (tutto a sinistra del letto fluviale), avrà un percorso che in alcune zone transiterà alla destra del fiume Tronto”.

Al convegno, in cui si è parlato della grave crisi idrica in atto che ha costretto il Ciip a chiudere i serbatoi di notte, era presente anche il capo della Protezione civile Angelo Borrelli. “Il terremoto ha creato problemi alle sorgenti, con conseguente forte diminuzione del flusso idrico. La Protezione civile farà la sua parte per garantire la riparazione delle condotte danneggiate dal sisma”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.