ANCONA – La Coldiretti Marche stila un vero e proprio decalogo per aiutare ad evitare gli sprechi sulla tavola in occasione della Giornata contro lo spreco alimentare.

“Oltre 40mila persone nella nostra regione non possono permettersi un pasto e ricorrono agli enti caritatevoli. Di contro si calcola che lo spreco di cibo sia di quasi 90 chili a testa ogni anno. Numeri che fanno riflettere anche nella nostra regione nella Giornata dedicata alla lotta contro lo spreco alimentare. In Italia, secondo gli ultimi dati Agea, 2,7 milioni di persone sono assistite. di questi quasi 455mila sono bambini sotto i 15 anni mentre oltre 197mila sono anziani. Situazioni di estrema povertà che fanno riflettere su un modo più etico di consumare: comprare meno, di qualità e possibilmente a chilometro zero” si legge.

Secondo un’analisi di Coldiretti fare spesa a filiere corte taglia del 60% lo spreco alimentare. Basti pensare che coloro che si approvvigionano esclusivamente tramite reti alimentari alternative sprecano meno perché i cibi in vendita sono più freschi, durevoli e non devono percorrere lunghe distanze con le emissioni in atmosfera dovute alla combustione di benzina e gasolio.

È stato calcolato infatti che un chilo di ciliegie dal Cile per giungere sulle tavole italiane deve percorrere quasi 12mila chilometri con un consumo di 6,9 chili di petrolio e l’emissione di 21,6 chili di anidride carbonica, mentre un chilo di mirtilli dall’Argentina deve volare per più di 11mila chilometri con un consumo di 6,4 chili di petrolio che liberano 20,1 chili di anidride carbonica e l’anguria brasiliana, che viaggia per oltre 9mila km, brucia 5,3 chili di petrolio e libera 16,5 chili di anidride carbonica per ogni chilo di prodotto, attraverso il trasporto con mezzi aerei.

Il decalogo contro gli sprechi

1) Fai la lista della spesa
2) Procedi con acquisti ridotti e ripetuti nel tempo
3) Preferisci le produzioni locali e compra nei mercati a km 0
4) Acquista seguendo la stagionalità dei prodotti
5) Prendi la frutta con il giusto grado di maturazione
6) Separa le diverse varietà di frutta e verdura
7) Non tenere insieme i cibi che consumi in tempi diversi
8) Controlla sempre l’etichetta
9) Chiedi la doggy bag al ristorante per consumare a casa gli avanzi
10) Cucina con gli avanzi ricette antispreco


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.