ASCOLI PICENO – Non era nuovo a questi brutti episodi l’uomo fermato nella giornata del 13 febbraio nel capoluogo.

Un 45enne, infatti, è stato arrestato ad Ascoli. I carabinieri della Compagnia, allertati con una chiamata al 112, sono intervenuti in un’abitazione del centro dove l’uomo, probabilmente in preda ai fumi dell’alcol, stava aggredendo la propria consorte in modo violento alla presenza della figlia minore.

La malcapitata, che non ha voluto farsi visitare dai dottori pur presentando varie tumefazioni al volto né sporgere formale denuncia, ha confermato ai militari che non era la prima volta che subiva aggressioni dal consorte.

Il 45enne è stato bloccato dai carabinieri e tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.