ASCOLI PICENO – Tentata estorsione nel capoluogo, nella serata del 19 marzo, fermata e impedita dai carabinieri.

I militari sono intervenuti ad Ascoli, nei pressi di un bar dove, un uomo del posto, 53 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, stava tentando di estorcere del denaro ad un 63enne ascolano in cambio della restituzione di un iPhone 6, rubatogli la sera precedente da sconosciuti all’interno dell’autovettura parcheggiata in centro.

I militari, nell’ambito di uno specifico servizio, hanno bloccato l’uomo, sottoponendolo a perquisizione domiciliare, nel corso della quale è stata rinvenuto oltre all’iPhone in contesto, altro cellulare di provenienza delittuosa, sottratto il giorno precedente ad un trentenne di Spinetoli sempre a seguito di un furto su autovettura parcheggiata in città, ora restituito al legittimo proprietario.

L’uomo, una volta ricostruita la vicenda, è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di tentata estorsione e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.