ASCOLI PICENO – L’obiettivo è realizzare interventi di grandissima qualità, cioè che coniughino qualità progettuale, qualità architettonica, qualità nei risultati raggiunti a favore del segmento culturale come principale attrattore di turismo e quindi di crescita occupazionale ed economica nelle aree colpite dal sisma.

Lo ha sostenuto l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni per presentare una serie di 18 interventi per un importo complessivo di 4 milioni e 800 mila euro ( fondi aggiuntivi POR FESR) su luoghi della cultura, musei , biblioteche, teatri, pinacoteche che saranno recuperati per restituirli alla fruizione, rivalorizzati e messi in rete per rendere di nuovo godibile un patrimonio culturale, materiale e immateriale. I beni culturali individuati sono anche quelli con caratteristiche tali da dare vita a processi virtuosi di sviluppo e crescita anche economica. L’assessore ha ricordato che sono stati firmati gli accordi con tutti i Comuni beneficiari (ne manca solo uno in fase di firma) ) ed entro il mese di giugno la Regione Marche visionerà e poi approverà i progetti.

Ecco gli interventi che sono stati concertati con l’Anci e i Comuni ricadenti nell’area del cratere e le relative assegnazioni. Si tratta di opere su beni culturali di proprietà pubblica: musei, biblioteche, teatri o altri beni e luoghi di cultura di documentata e rilevante attrattività turistico culturale, in condizioni tali da consentire un intervento immediatamente eseguibile finalizzato all’agibilità strutturale dell’edificio e alla piena fruibilità degli spazi oggetto di intervento.

Completamento dell’area esterna del Museo Guelfo Fabriano (AN) 48.777,07 euro:

Recupero strutturale e funzionale – Fonte di S. Cristina- Colli del Tronto (AP) 50 mila euro;

Forno storico Comunale sito in via San Paolo, destinato alla promozione delle attività tradizionali della comunità Forcese Force (AP) 170 mila euro;

Torre Civica sede dell’Archivio Storico, Fondo diplomatico, Biblioteca storica del XVI secolo, Biblioteca Moderna e Fondo Catasti Storici dal 1320 – Montalto delle Marche (AP) 255 mila euro;

Polo Museale Palazzo De Castellotti Offida (AP) 400 mila euro;

Riqualificazione Museo Comunale Fossili- Minerali Montefalcone Appennino. (FM) 127.500 euro;

Recupero mercato coperto/museo archeologico Falerone (FM) 255 mila euro;

Riapertura Museo Civico Archeologico di Matelica Matelica (MC) 216.750 euro;

Teatro Comunale Caldarola (MC) 640 mila euro;

Miglioramento sismico Deposito ex chiesa S. Lorenzo Cingoli (MC) 122.400 euro;

Ripristino funzionalità Pinacoteca Comunale Corridonia (MC) 340 mila euro;

Palazzo LAB – Borgo delle Idee Esanatoglia (MC) 114.750 euro;

Teatro Comunale Penna San Giovanni (MC) 340 mila euro;

Museo Diego De Minicis Petriolo (MC) 280.822,93;

Spazio espositivo nel fabbricato denominato “Oratorio dei Lumi” San Ginesio (MC) 127.500 euro;

Ripristino funzionalità spazi museali esterni complesso Castello al Monte San Severino Marche (MC) 255 mila euro;

Miglioramento sismico e funzionale, recupero e restauro Musei e Pinacoteca comunali Sarnano (MC) 640 mila euro;

Palazzo sede dell’Accademia Georgica Treia (MC) 416.500 euro;


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.