ARQUATA DEL TRONTO – Centinaia di alpini provenienti da ogni parte d’Italia hanno sfilato dietro i loro Labari in occasione dell’inaugurazione ad Arquata del Tronto del Centro polifunzionale dell’Associazione nazionale alpini. Realizzato anche con i fondi raccolti attraverso numerose sottoscrizioni, è uno degli interventi post sisma messi in campo dall’Ana: oltre a quello di Arquata, riguardano anche Campotosto per l’Abruzzo, Accumoli per il Lazio, Preci (Norcia) per l’Umbria; a Visso (Macerata) è stata realizzata una stalla. Importante anche la compartecipazione economica del Four Club One Vision (Club 41, Round Table, Ladies Circle Italia e Club Agora Italia).

L’edificio di Arquata, che sorge nella zona dell’area Sae Borgo 2, rappresenta un’innovazione per la vita che si sta sviluppando nei villaggi temporanei. La struttura è destinata a tre attività collettive: una sala polifunzionale di 80 posti per eventi e dibattiti, tre uffici per professionisti che hanno perso il loro ambiente di lavoro e la sede del Gruppo alpini locale. All’inaugurazione hanno partecipato, tra gli altri, il presidente della Regione Luca Ceriscioli e la vice presidente Anna Casini.

“Questi spazi – ha detto Ceriscioli – hanno una funzione importante perché creano quelle opportunità mancate per mesi, cioè luoghi dove incontrarsi, stare insieme e sviluppare iniziative. Mi diceva il sindaco di Arquata, nella sua commozione, di aver visto i volontari con le loro mani lavorare per realizzare una grande opera per la comunità”.

“Per questo – ha aggiunto – ringrazio l’associazione nazionale Alpini perché la loro solidarietà si è fatta sentire sin dai primi momenti dell’emergenza. Con loro siamo stati vicini a partire dal montaggio della struttura da campo per la scuola affinché i ragazzi non perdessero neanche il primo giorno di scuola. C’è ancora tanto da fare, con molta burocrazia e noi subiamo in particolar modo il peso delle lunghe procedure spesso incomprensibili”.

“Con i sindaci – ha concluso Ceriscioli – continuiamo sempre col lavoro di squadra e non cammineremo soli perché insieme a noi sappiamo che ci sono sempre gli alpini”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.