Tag Pier Paolo Flammini

0

(S)Banca Marche, l’ultimo attacco al risparmio italiano. Evento a Senigallia

Incontro organizzato dall’associazione Me-Mmt Marche all’hotel Mastai, sabato 19 dicembre alle ore 17,30, finalizzato alla comprensione di cosa avvenuto con le “4 banche” compresa la Banca delle Marche e come difendersi dalle nuove norme che costringeranno i risparmiatori a pagare i fallimenti degli istituti di credito. Intervengono il giornalista Pier Paolo Flammini, il trader e blogger Giovanni Zibordi, l’avvocato ed esperto di questioni giuridiche europee Marco Mori

0

“Lasciateli fare”: a Recanati film e grandi ospiti per capire la crisi

Sabato 5 dicembre alle ore 17 sarà proiettato nell’Aula Magna del Comune il documentario del regista Ruggero Arenella, che consente di comprendere meglio le cause dell’attuale situazione economica. Saranno presenti gli economisti Antonio Galloni e Giovanni Zibordi. Modererà il giornalista Pier Paolo Flammini. Organizza l’associazione regionale Me-Mmt

0

L’Eurozona, il cappio sull’Italia, come salvarsi: a Morrovalle il M5S studia la Mmt

Appuntamento venerdì 7 febbraio alle ore 21, all'hotel San Crispino: come una moneta sovrana fiat può garantire la sconfitta della disoccupazione, i pieni servizi e abbattere la tassazione su imprese e famiglie. Così il Movimento Cinque Stelle inizia a studiare i temi economici. Relaziona Pier Paolo Flammini, giornalista, rappresentante dell'associazione Memmt Marche

0

Nino Galloni a Porto San Giorgio presenta “Euricidio”

Appuntamento con l'economista allievo di Federico Caffè presso l'hotel David-Palace Hotel, a partire dalle 17,30. Uno sguardo sulla crisi attuale partendo dalle radici che affondano nel mutamento politico iniziato negli anni '80, con l'abbandono delle politiche keynesiane e lo svuotamento della sovranità nazionale

0

La Mmt a Fermo: “Basta con le Austerità”

Venerdì 24 maggio "E' un Economicidio!", conferenza alla Sala dei Ritratti del Palazzo dei Priori verranno illustrate le proposte di salvezza economiche del filone post-keynesiano e le cause alla base della crisi: l'euro, le austerità, la sottrazione dell'ordine democratico