ASCOLI – Riflettori nuovamente puntati sul 235esimo Reggimento Piceno, dove presta servizio Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’esercito marito di Melania Rea, trovata assassinata lo scorso aprile in un bosco del teramano.

Nella medesima caserma infatti, è stata arrestata nella giornata di martedì la soldatessa Laura Titta. La venticinquenne è tra le undici persone fermate dai carabinieri di Aversa con l’accusa di favoreggiamento nei confronti del boss Giuseppe Setola e del suo gruppo. “Considerata un’insospettabile – riporta l’Ansa – avrebbe avuto un ruolo importante nella logistica del clan”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.341 volte)