ASCOLI PICENO – 180 giorni di presidio, ricorsi giuridici e appelli all’ex articolo 28 della legge 300. Questi i numeri della protesta degli operai della Haemonetics di Ascoli che oggi hanno partecipato ad un picchetto davanti al Tribunale del capoluogo piceno, cercando di convincere la proprietà’ a far ripartire il sito produttivo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.