ASCOLI PICENO – L’azienda Prysmian pare che abbia confermato la volontà di chiudere lo stabilimento di Ascoli. La ditta è disposta a rinunciare a 14 milioni di euro di finanziamenti europei al tavolo con i sindacati e le istituzioni al Ministero dello Sviluppo.

La notizia, secondo l’Ansa, è stata appresa da fonti sindacali. La ex Pirelli Cavi garantisce investimenti negli altri stabilimenti italiani dove sarebbe pronta a ricollocare i circa 120 dipendenti di Ascoli.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.