ASCOLI PICENO – Anche quest’anno a inaugurare la XIV Campagna nazionale per la ricerca, promossa dalla fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica, è stata la pedalata charity del vicepresidente e cofondatore FFC Matteo Marzotto, alla guida del V Bike Tour FFC in compagnia degli amici e campioni delle due ruote: Iader Fabbri, Max Lelli e Fabrizio Macchi.

Una nuova avventura, un nuovo capitolo dell’iniziativa ciclistica solidale che dal 2012 accompagna l’affiatato gruppo di campioni e appassionati lungo la penisola per accrescere la consapevolezza nei confronti della malattia genetica grave più diffusa, che interessa 2 milioni e mezzo di portatori sani, una persona ogni 25, in larga parte inconsapevoli.

Partirà col suo gruppo l’8 ottobre da Verona (per arrivare il 12 a Lecce), Matteo Marzotto approderà ad Ascoli nella mattinata di martedì 11.

“L’occasione sarà quella di incontrare non solo l’imprenditore, esempio di vita per l’impegno e i sacrifici profusi nel lavoro, ma anche un uomo segnato dal dolore fortissimo per la perdita dell’amata sorella a causa della fibrosi cistica di cui era affetta, che, però, è riuscito a trasformare un sentimento distruttivo in qualcosa di importante. – dichiara il Sindaco Guido Castelli – Un uomo che è riuscito a costruire un progetto sulle macerie, superando gli ostacoli che la vita, purtroppo, ci riserva”.

A partire dalle ore 10.30 in cui è previsto il suo arrivo, presso la Sala Cola d’Amatrice del complesso monumentale di San Francesco, verrà presentato il suo ultimo libro. E’ la biografia di un uomo che ha sempre aspirato a volare alto, da qui il titolo del volume, aumentando la posta in palio ogni volta raggiunto l’obiettivo, alzando sempre l’asticella anche se le sue origini gli avrebbero permesso una vita agiata e senza sforzi.

“Questo tour vuole ricordare a tutti l’importanza della ricerca – continua Edo Morelli rappresentante del gruppo di sostegno della Fondazione fibrosi cistica di Ascoli che ha organizzato l’evento – farci prendere coscienza di come gestire situazioni complesse e darci la possibilità di migliorare un percorso che, seppure segnato, può e deve lasciare margini di gioia e serenità per i malati e per i familiari”.

“La fondazione per la Ricerca sulla fibrosi cistica – spiega Daniela Accorsi – moglie di Morelli e madre di una ragazza affetta da questa patologia, nonché rappresentante FFC – si pone tre obiettivi: promuovere e finanziare la ricerca, formare giovani ricercatori e personale sanitario e diffondere la conoscenza della malattia e le misure della prevenzione tra la popolazione. Questo il motivo per cui all’incontro sono state invitate a partecipare soprattutto le scuole e i giovani, per dare informazioni utili a coloro che un giorno diventeranno genitori”.

“Nel condividere pienamente questa iniziativa, – conclude il Sindaco Castelli – ci auguriamo che Matteo, attraverso le piste ciclabili, possa apprezzare la scoperta dei luoghi suggestivi che la nostra splendida città ha da offrire”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)