ROMA – “Nei giorni prossimi andrò con il commissario Errani e il capo della Protezione civile Curcio nelle zone colpite dal terremoto”. Lo annuncia il premier Paolo Gentiloni in sede di replica in Aula alla Camera.

“L’emergenza è fatta sia di condizioni drammatiche di persone sfollate che di altre persone che hanno problemi di agibilità delle loro case. E poi ci sono problemi legati alla fase della ricostruzione”, aggiunge. E’ “una straordinaria priorità”: ci sono “15-20 milioni di italiani coinvolti dallo shock, dalla preoccupazione, dalla paura. Una intera zona nel centro del paese, l’impegno lì deve essere immediato”, ribadisce il Premier.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 53 volte, 1 oggi)