ANCONA – Sono 11 le stalle utilizzabili nelle zone terremotate e possono ospitare in totale circa 4 mila capi tra bovini, ovini e suini.

Questi i dati relativi alle ricognizioni fatte dal Servizio Agricoltura e dal Servizio Veterinario della Regione Marche e comunicati ufficialmente l’11 gennaio alle associazioni di categoria degli agricoltori-allevatori.

Le stalle si trovano: due a Treia e due a Macerata, una ad Ascoli Piceno, Camerino, Monte San Martino, San Severino Marche, Cingoli, Villa Potenza, Acquasanta Terme.

Alcune necessitano di piccola manutenzione (fornitura acqua, imbiancatura pareti per sanificazione, sistemazione balle di fieno) che potrà essere effettuata in collaborazione tra Protezione civile regionale e gli stessi allevatori interessati ad occupare gli spazi a disposizione sempre con il supporto dei Servizi regionali anche per il trasporto dei capi sotto controllo del Servizio Veterinario e sicurezza alimentare.

(Letto 114 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)