ANCONA – Tutti i comitati Scuole Sicure del centro Italia (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria) sorti spontaneamente dopo i sismi che hanno devastato questi territori dal 24 agosto 2016 ad oggi, raccordandosi, hanno dato vita oggi a una pagina su Facebook, il “Comitato Scuole Sicure Centro Italia”.

L’obiettivo comune è ottenere la sicurezza di tutte le scuole e ”quello che, per legge, doveva essere fatto già dal 2003, ossia la valutazione della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici e il loro eventuale adeguamento sismico o eventuale ricostruzione”.

“C’è apprensione dopo l’allarme lanciato dalla Commissione Grandi Rischi sulla possibilità che ci sia un nuovo sisma di magnitudo fra 6 e 7, e l’invito a monitorare dighe e scuole in quest’area del centro Italia, e il Comitato chiede che vengano installati subito in tutta l’area Moduli ad uso scolastico provvisorio, i Musp” fanno sapere dal Comitato Scuole Sicure Centro Italia.

(Letto 63 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 63 volte, 1 oggi)