ASCOLI PICENO – ”Presenteremo una diffida alla Procura per interruzione di pubblico servizio da parte dell’Enel. Sono ancora 150 le utenze interrotte nell’Ascolano. La situazione non è più sostenibile. La popolazione è allo stremo delle forze dopo giorni e giorni senza corrente elettrica e riscaldamento. A nulla sono valsi i ripetuti appelli rivolti all’Enel per risolvere il problema”.

Lo afferma l’assessore alla Protezione civile delle Marche Angelo Sciapichetti, che segue costantemente la situazione dell’emergenza neve, aggravata dalle ultime scosse sismiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 91 volte, 1 oggi)