ASCOLI PICENO – Ancora una volta arriva ad Ascoli Piceno il laboratorio di “Crescere in Digitale”, l’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed attuata da Unioncamerein collaborazione con Google per diffondere le competenze digitali tra i giovani e avvicinare al web le imprese italiane. ll progetto è stato avviato a marzo 2016 con la presentazione della piattaforma www.crescereindigitale.it – “Crescere in digitale” – che si rivolge ai giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani” offrendo loro un percorso di formazione articolato in 50 ore di training online, laboratori sul territorio e oltre 3.000 tirocini retribuiti nelle imprese italiane.  

La Camera di Commercio di Ascoli ha aderito all’iniziativa fin da subito, realizzando nell’anno 2016 n. 6 laboratori che hanno permesso di attivare n. 38 tirocini presso le imprese picene.

“Oggi – commenta il Presidente della CCIAA Gino Sabatini – con questo nuovo Laboratorio formativo di Crescere in digitale speriamo di centrare l’obiettivo “50”, ovvero 50 giovani che hanno avviato un tirocinio in azienda, dopo aver completato la prima fase del percorso formativo on line e superato il test. Questo progetto, prosegue il Presidente camerale, è un’occasione importante per far diventare lavoro quello che per molti giovani oggi è solo un interesse; inoltre i Laboratori presso la CCIAA rappresentano il primo momento di contatto tra le imprese, che si sono iscritte volontariamente a “Crescere in digitale”, e i giovani del nostro territorio che non studiano e ancora non lavorano”.

Il progetto Crescere in digitale in sintesi:

  • 50 ore di training online: il corso online erogato in modalità MOOC (Massive Open Online Courses), ideato e offerto da Google e sviluppato dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne, offre ai giovani l’opportunità di ampliare le proprie conoscenze dell’ecosistema digitale e apprendere tecniche e strumenti a supporto della crescita e dell’internazionalizzazione delle imprese. Al completamento del corso, il giovane ha accesso al test di valutazione, anch’esso totalmente online, che gli consente di verificare le conoscenze acquisite.
  • Laboratori sul territorio: il superamento del test offre la possibilità di accedere ad uno dei laboratori – che verranno attivati su tutto il territorio nazionale (finanziati con i fondi nazionali di Garanzia Giovani) – volto a: illustrare le caratteristiche dei territori e delle imprese che ospiteranno i NEET per 6 mesi, sia sul versante delle specializzazioni del tessuto economico-produttivo sia su quello del livello di digitalizzazione delle aziende locali; orientare i NEET verso l’esperienza del Tirocinio o verso un percorso di autoimpiego/autoimprenditorialità.
  • 3000 tirocini: in aziende tradizionali da avvicinare al digitale, organizzazioni d’impresa, agenzie web, grandi imprese. I tirocini della durata di 6 mesi, finanziati con i fondi nazionali di Garanzia Giovani, saranno indennizzati (500€ al mese) attraverso un finanziamento del programma “Garanzia Giovani”. Nessun costo ricadrà sulle imprese ospitanti, che anzi riceveranno un bonus fino a 6.000 euro in caso assumano il giovane dopo il tirocinio. Le imprese possono esprimere il loro interesse ad ospitare un tirocinante sul sito www.crescereindigitale.it compilando l’apposita domanda. Le attività dei tirocinanti saranno supportate, monitorate e coordinate in tempo reale attraverso una community di esperti.
(Letto 84 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)