ANCONA – Via libera all’unanimità da parte del Consiglio regionale alla proposta di legge sulle ludopatie e sulla dipendenza da nuove tecnologie e social network.

Si tratta di un testo unificato bipartisan, che raccoglie quattro diverse pdl presentate a suo tempo dal Pd, da Elena Leonardi (Fdi-An), da Romina Pergolesi (M5s) e da Luca Marconi (Popolari Marche-Udc).

Tutela, prevenzione e cura di soggetti malati di gioco, un grande ambito di applicazione per sale da gioco e tutti gli esercizi commerciali titolari del gioco d’azzardo lecito, forti limitazioni per l’apertura o il rinnovo di attività, la pubblicità e la previsione di distanze minime da università, scuole, banche, uffici postali, esercizi di vendita e acquisto oro usato e ogni altro luogo di ritrovo: 500 metri nei Comuni con più di 5 mila abitanti, 300 metri in quelli inferiori a 5 mila abitanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 71 volte, 1 oggi)