ASCOLI PICENO – Il Comitato Scuole sicure del Centro Italia, composto da genitori di studenti che frequentano le scuole delle zone terremotate di Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo, ha scritto a Save the Children Italia, all’europarlamentare Laura Agea e al Garante per l’Infanzia chiedendo attenzione ai problemi che riguardano gli edifici scolastici delle zone in questione.

“I nostri bambini sono costretti ad andare a scuola in strutture non sicure, non valutate nella vulnerabilità sismica. Sono completamente abbandonati al rimpallo di responsabilità e alla scusa, che mai può essere più importante dell’incolumità di giovani vite, della mancanza di soldi per intervenire” affermano. ”Non vogliamo delegare la vita dei nostri figli al pressapochismo”.

“I ragazzi – afferma il Comitato Scuole sicure – devono stare in strutture davvero antisismiche”. Serve un controllo totale sulla realizzazione di edifici innovativi, ”sulle gare d’appalto, sull’uso dei materiali, sulla micro zonazione sismica”.

(Letto 48 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 48 volte, 1 oggi)