ASCOLI PICENO – Archiviata la partita col Trapani, i bianconeri sono già a lavoro per preparare la gara con la Pro Vercelli, recupero della seconda giornata del girone di ritorno. Nella giornata di ieri, i titolari della sfida col Trapani hanno svolto una seduta defaticante; tutti gli altri sono stati impegnati in un lavoro aerobico alternato a partitella a pressione. Si è allenato regolarmente Bianchi, mentre Cacia ha lavorato in palestra e oggi pomeriggio potrebbe riunirsi  al gruppo per la seduta di rifinitura.

Bomber Cacia nelle ultime gare è stato sostituito ottimamente dal giovane Favilli, autore anche di una doppietta contro il Trapani,  non è molto soddisfatto a fine gara nonostante i due centri: “Speravo di tornare a casa con doppietta e tre punti, quindi la soddisfazione per la prestazione personale è condizionata dal risultato finale che ci lascia l’amaro in bocca. Per fortuna fra tre giorni abbiamo l’opportunità di rifarci  e già da domani metterci alle spalle questa gara, ma è chiaro che con la Pro Vercelli dovremo giocare una partita pazzesca. Il rigore concesso al Trapani dal campo è sembrato che non ci fosse perché c’era fallo su Cassata, la cui maglia si è allungata moltissimo, comunque lo rivedrò in TV. La dedica dei due gol di oggi è, come sempre, per la mia famiglia e la fidanzata che mi seguono sempre, in casa e in trasferta e ai miei amici.Lo diciamo da agosto che la nostra è una squadra che deve salvarsi, quando avremo fatto 50 punti vedremo quante gare mancheranno a fine stagione, ma non abbiamo mai parlato di playoff o obiettivi diversi. Il rigore di Gatto? I gol si fanno e si sbagliano, ci può stare, è capitato anche a Cacia. Mi fa molto piacere quello che il Presidente ha detto di me, ma io penso a giocare bene fino a giugno perché tutto dipende da quello che dimostro in campo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)