GROTTAZZOLINA – La seconda giornata del pool salvezza pone subito di fronte le due marchigiane “l’un contro l’altra armate” in quello che rappresenta il primo confronto stagionale ufficiale tra le due compagini. Potenza Picena ci arriva galvanizzata dalla vittoria interna contro Brescia, di contro una Videx tornata da Lagonegro con 3 punti nel sacco e tante sicurezze in più. Aria di derby anche sugli spalti, grazie alla foltissima presenza del pubblico locale e di una nutrita rappresentanza di rumorosissimi sostenitori potentini: insomma, gli ingredienti per una bella serata di spettacolo sportivo ci sono davvero tutti.

Formazioni tipo da entrambe le parti del campo in avvio di match, con Di Pinto che manda in campo Visentin al palleggio opposto ad Argenta, Codarin e Biglino al centro, Bellini e Zonca in banda con Casulli libero; risponde la Videx padrona di casa con “la diagonale degli ex” costituita da Cecato e Moretti, Tomassetti e Salgado ad agire dal centro, Paris e Vecchi (spesso alternato a Sideri) schiacciatori con Gabbanelli libero.

Il match inizia con un primo tempo di Codarin, ma è subito Moretti a portare “sopra” Grotta, prima in attacco poi con un ace sporco per il 5-3; entrambi i palleggiatori fanno correre la palla a velocità siderali, ed il pareggio ospite arriva a quota 6 con un ace di Biglino. Un muro di Vecchi su Argenta riporta avanti la Videx, poi è Tomassetti a murare in faccia Bellini per il 10-8; è un vantaggio effimero, però, perché è ancora Codarin dal servizio a pescare “la matta” del 10-10. Potenza Picena è efficace dalla linea dei nove metri, ma Grotta è in partita ed il risultato rimane in equilibrio; il 15-14 è opera di Vecchi, ma una buona combinazione d’attacco di Bellini riporta i suoi sul 16-16. Sul 18 pari Di Pinto si gioca la carta Cristofaletti al servizio per Visentin, e su contrattacco la GoldenPlast passa capitalizzando un vantaggio importante; il break lo piazza poi Biglino a muro, 19-21. Grotta è però ancora viva, e Tomassetti in tesa dal centro riporta i suoi in parità a quota 22; sarà poi Moretti in mani out a segnare il controsorpasso che vale anche il primo set point Videx; la chiude Sideri, subito e con grande cuore, 25-23!

Una gioia enorme, anche se a smorzare gli entusiasmi arriva l’infortunio occorso a Gabbanelli proprio sul finale, davvero sfortunato il giovane loretano nell’occasione. Dentro Jacopo Brandi, testa bassa e pedalare…  come prima, più di prima, anche per Gabba!

L’avvio di secondo set è di timida marca ospite, con Codarin dal centro che fa 3-4; lo stesso centrale però dal servizio spara “in meta” è regala il 5-5 locale. Ci pensa Tomassetti a rendere il favore mandando a rete quello che nel calcio sarebbe il più classico dei “rigori a porta vuota”, 5-7; Riccardino Vecchi è però “un’iradiddio”, attacco, ace e nuova parità. Il 10-9 è un attacco out di Argenta, mentre il 12-11 è uno scambio spettacolare in cui Potenza Picena difende anche l’impossibile, ma non passa sul muro di Jo Salgado; “comico” il 12-13, quando il video check nega un tocco a muro di Visentin che sportivamente aveva ammesso. Nulla di grave, si riparte con Cecato che dal servizio propizia il 15-13 locale; il palaGrotta, oltremodo assiepato, è una “bolgia” in cui regna l’equilibrio assoluto, 16-16. Un buon break GoldenPlast porta il punteggio sul 17-19, costringendo Ortenzi al time out; Argenta è però positivo è fa 19-21. Moretti picchia da zona 1, ma una carambola a muro favorisce ancora gli ospiti per il 20-23; Cecato al servizio “pesca” un insicuro Bellini per il 22-23 di una Videx mai doma, ma Di Pinto chiama tempo e spezzando il ritmo favorisce, di fatto, il primo set point GoldenPlast: la chiude subito Argenta a muro, 22-25 e parità ristabilita.

Il terzo parziale si apre nel segno di Vecchi che con un doppio ace sigla il 3-1; Salgado dal centro fa 6-2, ma Biglino al servizio propizia il pronto ritorno dei suoi, 7-5. Bellini la spara out per il 9-7, prima di stringere una diagonale stellare e murare Moretti riportando il match in parità; torna però subito avanti Grotta, 11-9 con Sideri. “Il Moro” picchia, Zonca pure, ed è 13-13; Potenza Picena è ben presente a muro, ma non abbastanza quando Salgado sale in cielo per il 16-14. Cecato tira fuori due magie delle sue, prima attaccando a mille allora una palla vagante, poi “uccellando” i difensori potentini con un palleggio di seconda nascosto ed improvviso; ci pensa poi un super Ricky a fare il resto, 19-16. Argenta “spara” in campo un lungolinea da altezze siderali, buona anche l’imbeccata di Di Pinto che inserisce Cristofaletti al servizio subito vincente per il 19-18; due mani out ed un pallonetto di Moretti riportano però la Videx sul +4, 22-18.

Quando il set sembra ormai arridere ai locali ci pensa però il solito Argenta a mettere palla a terra riavvicinando i suoi, ma il più lo fa Grotta regalando palloni su palloni in attacco fino al 22-21; Bellini manda out il servizio ma Argenta è letteralmente immarcabile, parità a quota 23 con Ortenzi infuriato e costretto al time out. Il momento è topico, ogni pallone scotta: un muro potentino su Paris segna il sorpasso, la ricezione locale va in tilt eppure una doppia di Visentin tiene in vita la Videx; è Zonca a muro però a segnare l’impresa, una rimonta incredibile della GoldenPlast per un set su cui Grottazzolina nutre più di qualche rimpianto, 24-26 e mani nei capelli per l’occasione buttata al vento.

Il colpo subìto è duro da digerire per i padroni di casa, ma l’avvio di quarto set non è dei migliori nemmeno per il Volley Potentino che deve registrare in avvio l’infortunio di Bellini: dentro Lazzaretto. Il 5-3 locale è un muro out di Paris, ma la GoldenPlast rimane lì, fino al sorpasso su palla out di Moretti; Lazzaretto in parallela fa 6-8, che diventa 7-10 per effetto dell’ace di Visentin. A questo punto sono però gli ospiti a tirare il freno a mano, ed il servizio insidioso del neo entrato Fiori riporta vicino i suoi sul 10-11; in questa fase Moretti ha le polveri bagnate, sparando out l’ennesimo attacco e subendo un mani out per eccesso di leggerezza. La parità la ristabilisce però Paris da posto quattro a quota 13, ed è sempre il gladiatore a siglare il vantaggio del 15-14 prima, e del 16-15 poi, fino a completare l’opera con due “mezzi ace”, chiusi entrambi  in “tap in” da Sideri per il 20-16. La Videx è ancora viva, “Leonida” ne è condottiero. Di Pinto ripesca ancora Cristofaletti dalla panchina, la battuta stavolta però se ne va; Fiori invece la mette dentro, e “Tommy” a muro sbarra la strada a Codarin: 22-17. Il primo set point lo propizia in mani out Moretti (tornato subito su ottimi livelli), che poi si concede anche l’applauso del pubblico chiudendo subito sul 25-20 con un diagonale strettissimo. E’ tie break.

La lotteria del quinto set si apre con un “monster block” di Tomassetti sul rientrante Bellini, impatta subito Codarin; difese pazzesche per il 3-2 Videx, messo a terra ancora una volta dal “Moro” che poi fa anche 5-4. Potenza Picena è sempre lì, sfruttando fisico e freschezza atletica dei suoi giovani; curioso il siparietto in cui il libero Casulli, durante una prolungata pausa di gioco, si concede addirittura il lusso di una serie di addominali in mezzo al campo, in barba alla fatica ed alla tensione del match. “Nel segno di Fede” l’8-5 Videx, con Moretti che propizia un mezzo ace e Fiori che la chiude in tap in; il PalaGrotta è un catino bollente, al cambio di campo la tensione si taglia a fette come polenta. La GoldenPlast si rifà sotto di uno, nonostante una difesa “aliena” di Vecchi; Argenta mura Sideri ed è 9-8. L’errore al servizio di Zonca fa 11-9, poi ci pensa Moretti a sbarrare la strada a Bellini per il 13-9, prima di siglare il match point con una bomba diagonale; a chiuderla senza aspettare nemmeno un secondo di più è però il migliore in campo per distacco, Riccardino Vecchi: bomba al servizio in parallela, ace e PalaGrotta che esplode, di gioia autentica per una vittoria che sa d’impresa.

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA – GOLDENPLAST POTENZA PICENA: 3-2

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Cecato 4, Vecchi 18, Tomassetti 8, Moretti 24, Paris 11, Salgado 8, Gabbanelli (L1) 50%, Brandi J. (L2) 66%, Sideri 4, Fiori 1, Pison, Cester. N.e.: Brandi N., Girolami. All1: Ortenzi – All2: Cruciani

GOLDENPLAST POTENZA PICENA: Argenta 30, Zonca 11, Codarin 12, Visentin 1, Bellini 15, Biglino 8, Casulli (L) 66%, Cristofaletti, Lazzaretto 3. N.e.: Colarusso, Bucciarelli, Marcovecchio. All1: Di Pinto – All2: Martinelli

Arbitri: Turtù – Feriozzi

Parziali: 25-23 (29′), 22-25 (30′), 24-26 (32′), 25-20 (26′), 15-10 (19′)

Note: Videx bs 7, ace 8, muri 8, ricezione 62% (prf 33%), attacco 44%, errori 24. Potenza Picena bs 16, ace 2, muri 13, ricezione 50% (prf 39%), attacco 54%, errori 33.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 56 volte, 1 oggi)