OFFIDA – Dal giovedì grasso fino a martedì, a Offida, il governo è scozzese. Il Sindaco di Offida, Valerio Lucciarini, ha consegnato le chiavi della Città al Gruppo degli Scozzesi.  La cerimonia di consegna, ormai una tradizione da 20 anni, si è tenuta nella mattinata del 23 febbraio, per la prima volta al teatro Serpente Aureo, a causa dell’inagibilità della Sala Consiliare.

Un video sul Carnevale offidano ha preceduto l’entrata del primo cittadino sul palco. “Un omaggio al nostro Grande Carnevale storico – ha commentato Lucciarini – e uso il termine “grande” così come facevano due importanti personaggi che hanno animato e contribuito a far crescere il nostro evento di punta: Marco Mercolini e Mario Casali”.

Alla Setta della Ciuvetta è stato dato un riconoscimento per i 50 anni dalla nascita, mentre alla Congrega del Ciorpento è stata consegnata una chiave particolare: “Dare la normale chiave della Città alla congrega delle congreghe – ha spiegato Lucciarini – equivaleva ridare la chiave ai padroni di casa del Carnevale, a coloro che l’hanno reso negli anni così come lo vediamo oggi. Ecco perché ho deciso di consegnare loro una chiave d’oro della città, un pezzo unico realizzato per loro dall’orafo Antonelli, per i 70 anni di attività”. Inoltre  un riconoscimento è stato dato anche a Giuseppe Laudadio per le aver immortalato con grande maestria nel corso negli anni personaggi tipici e momenti più salienti del Carnevale offidano.

Il 24 febbraio sarà il giorno del protagonista indiscusso del Carnevale, il Bove Finto, che uscirà alle 14:15. Tutti sono invitati a partecipare indossando il tipico guazzarò, il costume carnevalesco offidano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 264 volte, 1 oggi)