ASCOLI PICENO – Nella giornata di martedì 21 febbraio si è svolta un’importante operazione da parte dei vigili urbani di Ascoli Piceno che, coordinandosi con le locali Forze dell’Ordine, hanno operato lo sgombero di un immobile Erap nella zona di San Marcello che era abusivamente occupato da alcuni soggetti di nazionalità rumena.

“In questi giorni si parla molto di sicurezza urbana e legalità- commenta il sindaco Guido Castelli-. Sta per essere incardinato dal parlamento un nuovo decreto sulla sicurezza urbana su cui il potere legislativo si dovrà interrogare su questi temi, con un testo che prevede nuove e maggiori funzioni in capo ai sindaci per presidiare il territorio”.

In attesa del decreto ci sono “esempi evidenti e significativi di impegno del Comune- aggiunge Castelli- ed in particolare della polizia municipale guidata da Patrizia Celani per quanto riguarda la realizzazione di azioni che in questo caso ci erano state delegate dalla Procura a vantaggio della comunità”.

L’operazione non è stata semplicissima ma l’immobile è stato completamente sgomberato e restituito alle graduatorie Erap, i minori che erano presenti all’interno sono invece stati accompagnati in un ambiente protetto.

“L’immobile quindi potrà essere riaffidato all’Erap – conclude Castelli- e dunque a coloro che legittimamente occupano la posizione in graduatoria corrispondente specificafamente all’alloggio evacuato. Si tratta di un esempio concreto di come la polizia municipale del Comune stia operando per ripristinare condizioni di legalità in un settore, quello degli immobili occupati, che purtroppo rappresenta sia ad Ascoli che nel resto d’Italia una vera e propria piaga. Non siamo che all’inizio ma la nostra volontà è quella di continuare senza posa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)