VENAROTTA – Le squadre di recupero coordinate dal personale del Mibact continuano ad operare per mettere in sicurezza i beni contenuti in strutture lesionate dal terremoto: storici dell’arte, restauratori, carabinieri, vigili del fuoco e volontari della Protezione civile sono stati impegnati in recuperi a Venarotta (Ascoli Piceno) e Ussita (Macerata).

A Venarotta sono stati recuperati beni dalle chiese di San Giorgio e Santissima Annunziata: otto dipinti, realizzati tra il Settecento e l’Ottocento, e oltre 30 reliquiari del XVIII secolo con bolle di autentica.

A Ussita, nelle frazioni Calcara e Sasso sono state recuperate 9 preziose tele settecentesche e due sculture in legno policromo del XVI secolo. In tutti i siti, sotto il coordinamento della soprintendenza archivistica, sono stati recuperati gli archivi parrocchiali: manoscritti del ‘500, ‘600 e ‘700 utili a conservare le memorie storiche dei luoghi colpiti dal terremoto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 80 volte, 1 oggi)